Aggredita e rapinata in casa
a novant'anni

di Francesco Faenza

Eboli. Aggredita e rapinata in casa. Donna di 90 anni viene malmenata nel cuore della notte. L’episodio di violenza è accaduto alla marina di Campolongo. I ladri si sono portati via un bottino da 15mila euro. 
La pensionata vive sola. I due aggressori lo sapevano. Sono entrati in casa, con il viso coperto. Pensavano di agire senza svegliare la signora anziana. Ma la pensionata ha sentito i rumori, ha iniziato a urlare, si è alzata dal letto ed è stata malmenata. La donna è stata rabbonita e ferita lievemente. Sotto la minaccia dei rapinatori, la pensionata ha atteso che i due malviventi concludessero il colpo. I delinquenti, pare, siano di origine africana. Sulla rapina indagano i carabinieri di Eboli e di Santa Cecilia, agli ordini del capitano Geminale.
I malviventi si sono portati via oggetti d’oro, soldi e un televisore. La rapina è stata rapida. È andata in porto dopo pochi appostamenti. I banditi conoscevano la traversa di Campolongo, sapevano che la signora viveva senza familiari. Hanno agito alle tre di notte, per non destare sospetti. I residenti in zona non hanno sentito nulla. Non si sono accorti della violenza sulla donna. 
La pensionata è stata soccorsa dai medici del 118. Dopo un primo intervento a Campolongo, i camici bianchi hanno deciso di trasferire la paziente in ospedale, per completare gli accertamenti, per capire come la nonnina 90enne rispondesse alle cure. Le condizioni di salute della pensionata non sono gravi. La donna si riprenderà presto, entro sette giorni sarà di nuovo a casa. Tornare a vivere da sola, però, non sarà semplice. I medici dell’ospedale di Eboli hanno allertato i servizi sociali per capire quale tipo di assistenza può ricevere la 90enne.
Lunedì 17 Luglio 2017, 06:00 - Ultimo aggiornamento: 16 Luglio, 22:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP