Ha un malore in piscina:
salvato dagli «Angeli»

di Paolo Panaro

  • 4
Battipaglia. Si tuffa in piscina e poco dopo avverte un malore. Il bagnante, un 50enne di Castelcivita, è stato salvato in extremis dai soccorritori dell’associazione “Angeli della Strada” di Pontecagnano che sono riusciti subito a rianimarlo e a far ribattere il suo cuore utilizzando un defibrillatore. L’episodio è accaduto ieri mattina verso le 12 in un parco acquatico sul litorale battipagliese. L’uomo appena è uscito dalla piscina, dove si era tuffato qualche minuto prima, ha avvertito il malore ed ha chiesto subito aiuto accasciandosi al suolo. Sono scattati immediatamente i soccorsi e sul posto si sono precipitati i sanitari del 118 con tre ambulanze, i volontari dell’associazione “Angeli della Strada, del Vopi di Pontecagnano e della Croce Verde di Battipaglia. Un arresto cardiaco ma poi l’uomo si è ripreso e il suo cuore ha iniziato a battere dopo tre scariche con il defibrillatore. Poi, la corsa in ambulanza all’ospedale di Battipaglia dove era scattato il codice rosso. Il paziente è stato ricoverato in prognosi riservata nel reparto di rianimazione ma le sue condizioni di salute sono buone e stazionarie ed è  sotto osservazione. Una domenica che all’improvviso stava per trasformarsi in tragedia. Fortunatamente i soccorritori sono intervenuti giusto in tempo e sono riusciti a salvare il bagnante che probabilmente soffriva già di cardiopatia. 
Lunedì 19 Giugno 2017, 07:19 - Ultimo aggiornamento: 18 Giugno, 23:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP