Cava, il Comune sbaglia i conti Tares: chiesto oltre un milione in più

di Francesco Nobile
A+ A- Stampa
CAVA DE' TIRRENI - Un errore clamoroso. Da una prima verifica sommaria emerge uno sbaglio contabile negli importi della Tares, la tassa sui rifiuti. Circa un milione e trecentomila euro in più rispetto al dovuto. Entro oggi gli uffici dovrebbero calcolare il computo esatto, e in un secondo momento rivedere le relative tariffe. Si prevede un ribasso di circa il 10% di tutte le bollette.

Tutto questo si traduce in uno brusco stop ai pagamenti, che saranno sospesi fino al 6 gennaio, per consentire agli uffici di ricalcolare i singoli importi. I pagamenti riprenderanno il 7 gennaio, e andranno avanti fino a fine mese. Per chi ha pagato un importo maggiorato, il Comune predisporrà una detrazione sulla prima rata Tares del 2014. Avviata dal sindaco Galdi un'indagine interna.

giovedì 19 dicembre 2013 - 22:39   Ultimo agg.: venerdì 20 dicembre 2013 11:55
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?

CONDIVIDI L'ARTICOLO

DIVENTA FAN DEL MATTINO
 
 
Indietro
Avanti