Cava, il Comune sbaglia i conti Tares: chiesto oltre un milione in più

di Francesco Nobile

CAVA DE' TIRRENI - Un errore clamoroso. Da una prima verifica sommaria emerge uno sbaglio contabile negli importi della Tares, la tassa sui rifiuti. Circa un milione e trecentomila euro in piý rispetto al dovuto. Entro oggi gli uffici dovrebbero calcolare il computo esatto, e in un secondo momento rivedere le relative tariffe. Si prevede un ribasso di circa il 10% di tutte le bollette.



Tutto questo si traduce in uno brusco stop ai pagamenti, che saranno sospesi fino al 6 gennaio, per consentire agli uffici di ricalcolare i singoli importi. I pagamenti riprenderanno il 7 gennaio, e andranno avanti fino a fine mese. Per chi ha pagato un importo maggiorato, il Comune predisporrà una detrazione sulla prima rata Tares del 2014. Avviata dal sindaco Galdi un'indagine interna.



Giovedì 19 Dicembre 2013, 22:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP