Eboli, grande successo per il torneo di scacchi viventi. Vincitori i popolani

di Paolo Panaro

Grande successo ieri sera ad Eboli per il primo Torneo di scacchi viventi organizzato dalla parrocchia Madonna del Carmine. Centinaia di persone in piazza San Lorenzo hanno assistito all'evento storico e alla partita di scacchi in costume tra i popolani e i nobili conclusasi con la vittoria dei popolani. La memoria di tutte le persone che hanno assistico alla partita di scacchi viventi è tornata al passato, al luglio del 1647 quando ad Eboli, durante la rivolta di Masaniello, iniziata a Napoli, i popolani si ribellarono contro i nobili della loro città chiedendo la diminuzione delle tasse e ottenendo l'abrogazione di alcune prerogative esclusivamente nobiliari, quali ad esempio, l'elezione del sindaco. Poi, però la situzione degenerò. Ci furono morti e violenza e furono uccisi tredici nobili, l'eccidio dell'Arco dei tredici. Ieri sera, l'evento organizzato da Cosimo Di Tolla, alla presenza del primo cittadino di Eboli, Massimo Cariello, si è svolto con la collaborazione del Centro "Nuovo Elaion" di Eboli, dei Briganti dell'Ermice e dei volontari dell'oratorio San Francesco.  
Domenica 16 Luglio 2017, 14:51 - Ultimo aggiornamento: 16-07-2017 14:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP