Ingoia cocaina per sfuggire all'arresto: arriva la condanna

di Nicola Sorrentino

PAGANI. Un anno di reclusione e 1200 euro di multa, oltre al pagamento delle spese processuali, per un pusher di Pagani, A.P. E' la sentenza emessa qualche giorno fa dal tribunale di Nocera Inferiore. L'uomo, di 51 anni, fu arrestato il 13 marzo scorso. Alla vista dei carabinieri ingoiò un pallino di sostanza stupefacente. Forse per salvarsi dall'arresto o per evitare guai peggiori, nel caso di una perquisizione. Non sapeva di essere sotto osservazione quando fu fermato al termine di uno scambio con un assuntore, che gli costò l'arresto in flagranza e il sequestro di due dosi di cocaina che aveva in tasca, pronte per essere cedute. Per i militari, nel verbale che fu stilato dopo l'arresto, l'uomo non voleva farsi acciuffare e per questo ingoiò «un’altra dose di cocaina», senza tuttavia sfuggire alle manette. Davanti al giudice monocratico, rispondeva di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacente. In un'altra tasca aveva diverse banconote da piccolo taglio e una da venti, risultato della vendita effettuata poco prima con un cliente. 
Lunedì 17 Luglio 2017, 20:54 - Ultimo aggiornamento: 17-07-2017 20:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP