Tir in fiamme a Nocera Inferiore, danni per mezzo milione di euro

di Nello Ferrigno

Un boato. Poi le fiamme. L’allarme. Il tentativo di iniziare a spegnerle in attesa dell’arrivo dei vigili del fuoco. L’uso di una pala meccanica per gettare terreno sul rogo. Sono le prime istantanee dell’incendio che la scorsa notte, poco prima di mezzanotte, si è sviluppato in un parcheggio dell’azienda di autotrasporti Fratelli Adiletta in via Carrara D’Amora a Fiano, un quartiere alla periferia di Nocera Inferiore.

A sentire lo scoppio è stato uno dei titolari dell’azienda che abita vicino al parcheggio. Ha dato l’allarme. Poco dopo sono arrivati gli altri tre fratelli ed alcuni dipendenti. Hanno iniziato a circoscrivere l’incendio in attesa dei vigili del fuoco. Determinante l’uso di una pala meccanica con la quale è stato buttato terreno su  un cumulo di materiale plastico che era vicino ad una motrice. In tal modo si è evitato che le lingue di fuoco si propagassero agli altri mezzi in sosta. I vigili del fuoco, arrivati pochi minuti dopo con tre autobotti, hanno spento le fiamme dopo diverse ore di lavoro. Soltanto verso le 4 del mattino l’incendio era domato.

I danni sono ingenti. Si parla di oltre mezzo milione di euro. In cenere sono finiti tre automotrici ,di cui una appena consegnata agli Adiletta e che ancora non aveva effettuato un viaggio,  ed un rimorchio con a bordo merce di materiale plastico.  I carabinieri, che stanno effettuando le indagini per scoprire le cause dell’incendio, sono in attesa di avere dai pompieri il rapporto attraverso il quale capire se si è trattato di un evento doloso. Le fiamme si sono sviluppate in un’area di sosta secondaria che si trova a circa un chilometro dall’ampio piazzale dove è in sosta la grande flotta dell’azienda molto nota nel settore del trasporto su gomma.

Due anni fa i fratelli Adiletta coprodussero anche un film sul mondo dell’autotrasporto. Il regista era Lucio Gaudino, noto per aver firmato serie televisive di successo come Distretto di Polizia e La Squadra. È la storia di un camionista, interpretato da Giorgio Tirabassi, che durante la sua attività incontra dei migranti clandestini. Lo scorso anno il film, dopo le proiezioni nelle sale cinematografiche, è stato anche trasmesso in televisione da Canale 5. L'azienda di trasporto Fratelli Adiletta aveva fornito anche la sede, il personale e i veicoli dell'impresa per girare il film.
 
Mercoledì 13 Settembre 2017, 13:25 - Ultimo aggiornamento: 13-09-2017 13:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP