Presunto cedimento del cavalcavia tra Angri e Sant'Egidio: è un falso allarme

di Roberta Salzano

Presunto cedimento del cavalcavia di via Santa Lucia, al confine tra Angri e Sant'Egidio del Monte Albino. Ma è un falso allarme. Il tam tam è rimbalzato per due giorni consecutivi sui principali social network. Numerose le segnalazioni ricevute anche dal comando della polizia locale, preso d'assalto ieri pomeriggio dai cittadini preoccupati per le condizioni del ponte, che presentava un rigonfiamento dell'asfalto nella parte alta. 

Ieri mattina il sindaco di Angri, Cosimo Ferraioli, ha scritto alla Provincia di Salerno, che si occupa della manutenzione del cavalcavia che ricade sul comune di Sant'Egidio e al primo cittadino Nunzio Carpentieri. Poi nel pomeriggio il tratto è stato reso off-limits ai veicoli ed è stato effettuato un sopralluogo dei tecnici dell'ente e degli operatori Gori, che hanno verificato la presenza di una perdita alla rete idrica, che ha determinato il cedimento del terrapieno. Mentre non sono stati riscontrati danni strutturali. 
Venerdì 21 Aprile 2017, 15:57 - Ultimo aggiornamento: 21-04-2017 15:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP