Sapri, discarica di rifiuti a cielo aperto all'ospedale

di Antonietta Nicodemo

Una vera e propria discarica a cielo aperto, da giorni fa “bella mostra” nello spiazzo dell’ospedale di Sapri . Un cumulo di rifiuti proprio dinnanzi alla Tanatologia che ha scatenato la rabbia degli utenti del presidio ed in particolare delle famiglie che in questi giorni hanno dovuto ricevere le condoglianze per il caro defunto,  nella camera mortuaria del nosocomio.  “Una situazione inaccettabile - afferma Marisa Coppola coordinatrice del Tribunale per i Diritti del Malato - . Già da una settimana registriamo le proteste non solo dei degenti. Lamentele che abbiamo partecipato con una lettera sia alla Direzione Sanitaria dell’Ospedale sia al Sindaco di Sapri. Abbiamo ricevuto solo una risposta, quella del primo cittadino che, dopo averci ringraziato per la segnalazione, ci ha informato di averla trasmessa al responsabile del servizio. Il problema - continua -  è che i rifiuti abbondano da diversi giorni. Una situazione gravissima che deve essere risolta con la massima urgenza anche per evitare rischi di carattere igienico sanitario. Non è tollerabile continuare a vedere una montagna di rifiuti a pochi metri dalla sala mortuaria, e sotto le finestre dei degenti. Nuoce alla buona immagine del nostro presidio e offende la  nostra comunità”. Nella micro discarica c’è di tutto : dai cartoni alle buste di plastica e alle bottigliette, dalle scatole ai flaconcini di medicinali utilizzati.
 
 
Lunedì 11 Settembre 2017, 23:25 - Ultimo aggiornamento: 11-09-2017 23:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP