Cameriera italiana licenziata a Londra per colpa di una lasagna

2
  • 554
Non era riuscita a pranzare a causa dei numerosi impegni di lavoro, così Silvia Mecati il 27 giugno scorso, ha deciso di portare via la sua porzione di lasagne dalla cucina dell'esclusivo Oxford and Cambridge Club in cui lavorava come cameriera. Quello che potrebbe sembrare un modo per evitare di sprecare il cibo è stato visto invece come un furto e la donna è finita nei guai.



La 43enne che lavorava nell'albergo da 3 anni è stata licenziata immediatamente dopo essere stata accusata di furto. Silvia ha raccontato la sua storia al Corriere. it riferendo quello che è successo con il suo capo: « Lui mi ha domandato se avessi chiesto un permesso scritto o verbale allo chef o al mio capo, e gli ho risposto di no», così è scattato il provvedimento.

Il Club ha aggiunto che non ci sono alternative per il comportamento tenuto dalla donna, inoltre nelle prossime settimane verranno condotte nuove indagini a suo carico».
Lunedì 7 Agosto 2017, 18:37 - Ultimo aggiornamento: 07-08-2017 20:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-08-08 09:00:52
Peccato aveva un buon curriculum, purtroppo ci dobbiamo sempre far riconoscere.
2017-08-08 08:24:36
Evidentemente esistevano delle regole.il resto sono solo scuse

QUICKMAP