Mosca, getta dalla finestra novemila euro in contanti: in strada scoppia la rissa

di Ida Artiaco

Mega rissa nel centro di Mosca. Il Motivo? Un ragazzo di 22 anni ha lanciato dalla finestra del suo appartamento almeno 700mila rubli in contanti, corrispondenti all'incirca a novemila euro, per la gioia dei passanti che hanno cominciato a litigare, sferrando calci e pugni pur di accaparrarsi quanto più denaro possibile. Sotto la pioggia di soldi, la polizia è riuscita a recuperare questa somma già importante, ma moltissimi altri ne mancherebbero all’appello.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, riportata in Italia da RaiNews, il giovane, originario della città di Tiumen, ma residente nella Capitale russa, pare fosse stato lasciato solo in casa dalla convivente, partita per un weekend di relax nella località di Sochi insieme alla madre. È stato allora che ha aperto la cassaforte, che conteneva contanti in rubli, per un totale di 80mila euro, che ha poi cominciato a lanciare in strada.

Gli agenti di polizia, notando il caos scoppiato tra la folla di passanti che volevano recuperare quanti più rubli possibile, sono intervenuti e si sono messi sulle tracce del ragazzo, di cui però non si conoscono le generalità né tanto meno il motivo dello strano gesto. Una situazione simile, sempre in Russia ma a San Pietroburgo, si era avuta nel 2012 quando Pavel Durov, fondatore di VK, uno dei social network più usati del Paese, aveva lanciato più di cinquemila rubli, più o meno 150 euro in contanti, dalla finestra del suo ufficio.
Sabato 16 Gennaio 2016, 14:32 - Ultimo aggiornamento: 16-01-2016 19:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP