«The One-Handed Backhand Boys»
Canta la band di Roger Federer

ARTICOLI CORRELATI
di Cristina Cennamo

Campioni di tennis ma anche di simpatia: Roger Federer, Tommy Haas e Gregor Dimitrov conquistano tutti, dentro e fuori dal campo grazie a questa divertentissima esibizione dal vivo che li vede in veste di cantanti alle prese con la cover di uno dei brani più amato di tutti i tempi: Hard to Say I'm Sorry, dei Chicago, un classico degli anni 80, con un'incursione di Nole.
 


Un live davvero sorprendente, con David Foster al piano e dall'altra parte del display centinaia di migliaia di fan che hanno già visualizzato il video dei loro beniamini. A postarlo, del resto, è stato lo stesso Federer che poche ora fa lo ha proposto sul suo profilo Instagram pur essendo relativo a qualche settiamana fa, spiegando: «No, sul serio. Stiamo davvero pensando di dare vita ad una band musicale. La chiameremo la "The One-Handed Backhand Boys". Stiamo già facendo i casting!». Di fatto, dopo una prima «esibizione» agli Australian Open Roger Federer, Grigor Dimitrov e Tommy Haas sono andati addirittura in uno studio di registrazione.   Una proposta senz'altro allettante per i milioni di fan dei giocatori che, almeno nel canto, potrebbero forse sperare di poterli emulare. 
 
Sabato 18 Marzo 2017, 18:06 - Ultimo aggiornamento: 18-03-2017 18:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP