«Sono stata violentata a 16 anni», Claudia Cardinale si confessa

Claudia Cardinale
di Valeria Arnaldi

0
  • 405
ROMA - “Avevo sedici quando uscendo dalla scuola a Tunisi, un uomo mi ha preso e mi ha violentata. Io non volevo fare il cinema ma a quel punto… Prima sono andata a Londra, perché era uno scandalo. Tutti mi dicevano di abortire ma io ho voluto tenere il bambino. Poi ho fatto il cinema per essere indipendente”.
Claudia Cardinale ricorda a Domenica Live la violenza subita da giovanissima e la storia di Patrick suo figlio, per tanti anni creduto suo fratello.
“Quello che mi ha violentata l’ho rivisto. Stava anche a Montecarlo. Sono amica della famiglia reale, sono spesso invitata. Qualche anno fa si è messo a urlare: abbiamo un figlio. E tutta la gente lo ha cacciato via”.
La prima volta che la Cardinale ha raccontato questa storia il bambino aveva sette anni.
“Un giorno, quando era più grande, gli ho chiesto se volesse conoscere il suo padre naturale. Ha detto: no, ti ha violentato”.
I ricordi riguardano anche molti attori.
“Ho salvato Rock Hudson. Se eri omosessuale, in America non lavoravi. Io andavo in giro a braccetto con lui, mangiavamo da me”.
Tra le memorie pure la dichiarazione di Marcello Mastroianni.
“Eravamo alla tv francese, in diretta. Io ero stata chiamata per fargli una sorpresa perché avevamo fatto vari film insieme. E lui, appena mi ha visto, ha urlato: ero innamorato di te e tu non mi hai creduto. All’epoca, stava con Catherine Deneuve”. 
Domenica 19 Marzo 2017, 17:16 - Ultimo aggiornamento: 19-03-2017 17:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP