Ferrari Portofino, un gioiello aperto: il Cavallino svela l'erede della California

La nuova Ferrari Portofino
di Nicola Desiderio

MARANELLO - Si chiama Portofino la nuova Ferrari GT con motore V8 e tetto in metallo retrattile che sostituisce la Mondial T e prende il nome da uno dei luoghi più esclusivi ed evocativi d’Italia, sinonimo di bellezza ed esclusività.
 
 


La lezione della sorellona. La nuova Ferrari Portofino è una 2+2 a motore anteriore e trazione posteriore lunga 4,59 metri con scocca e carrozzeria in alluminio completamente riprogettata per offrire una rigidità torsionale superiore con un peso inferiore e masse ripartite per il 54% sull’assale posteriore. Lo stile ricorda la 812 Superfast ed è, come è consuetudine, il punto di incontro tra la funzione aerodinamica e le esigenze estetiche. Nuovi anche sono il tetto retrattile, dotato di un movimento di apertura e chiusura possibile anche a bassa velocità ed ingombri inferiori per offrire dello spazio per i bagagli, e i sedili a regolazione la cui struttura ha permesso di ricavare maggiore abitabilità per i sedili posteriori, sufficienti per brevi spostamenti. Nuovi anche il sistema infotelematico con schermo da 10,2 pollici, il climatizzatore e il deflettore frangivento grazie ai quali il disturbo dell’aria è diminuito del 30% e c’è un perfetto controllo della temperatura anche quando si viaggia “en plein air”.

Sul tetto (aperto) dei 600 cv. Il pezzo forte della nuova Ferrari Portofino è ovviamente la tecnica. Le sospensioni hanno gli ammortizzatori magnetoreologici, la tecnologia più avanzata per garantire comfort e tenuta, lo sterzo è elettromeccanico e ha un rapporto più diretto del 7% e c’è il differenziale elettronico attivo E-Diffs che integra il controllo di trazione F1-Trac. Il motore è il V8 con bancate a 90 gradi di 3,9 litri derivato da quello della 488 e vincitore negli ultimi 2 anni del titolo Engine of the Year. Ha l’alimentazione con doppio turbocompressore e l’iniezione diretta, adotta pistoni e bielle nuovi, ha un software di gestione rivisto e inediti sono la linea di aspirazione e l’impianto di scarico, ricavato da un'unica fusione, per offrire il meglio in tema di prestazioni, risposta e sound. Ha una potenza di 600 cv a 7.500 giri/min (40 cv più della Mondial T) e una coppia di 760 Nm da 3.000 a 5.250 giri/min che viene erogata però in modo variabile a seconda di quale dei 7 rapporti del cambio a doppia frizione è innestato.
 


Debutto a Francoforte. La nuova Ferrari Portofino supera i 320 km/h e accelera da 0 a 100 km/h in 3,5 secondi con un consumo di 10,5 litri/100 km pari a 245 g/km di CO2 emessa. Sarà presentata ufficialmente in occasione del prossimo Salone di Francoforte che aprirà i battenti al pubblico il 14 settembre per poi iniziare la commercializzazione in tutti i mercati del mondo.


 
Mercoledì 23 Agosto 2017, 13:32 - Ultimo aggiornamento: 06-09-2017 11:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP