Ischia Global Film & Music Fest premia Al Gore nel segno dell'ambiente

Ischia premia Al Gore e lancia la 15esima edizione del Global Film & Music Fest (8-16 luglio) nel segno dell'ambiente assegnando l'Humanitarian Award all'ex vice presidente Usa per il documentario «An Inconvenient Sequel: Truth to Power», il seguito dell'opera che 10dieci anni fa vinse l'Oscar sensibilizzando il mondo al tema del riscaldamento globale.

«Ischia è l'isola verde per antonomasia e vogliamo sempre più connotare il Global fest come un momento di riflessione globale su questi temi, come facciamo da anni con il Social Forum e tanti amici come Trudie Styler e Sting in prima fila nelle battaglie per il pianeta», ha detto Marina Cicogna portavoce dell'Accademia Internazionale Arte Ischia annunciando il riconoscimento.

Il documentario che vede protagonista Al Gore, (nel 2007 premio Nobel per la Pace) diretto da Jon Shenk e Bonni Cohen è critico verso le politiche ambientali del presidente Usa Donald Trump e contro chi contesta il cosiddetto «global warming». Già presentato al Sundance, il film sarà distribuito nelle sale italiane da Universal pictures a settembre. Il film, che sarà proposto in una proiezione speciale a Ischia, racconta il viaggio per il mondo di Al Gore, con l'obiettivo di arruolare sempre più personaggi alla causa del clima e spingere i governi verso la riconversione industriale della «induistria verde».

Ischia Global, dedicato Luciano Pavarotti nel decennale della scomparsa del leggendario tenore, promosso con Mibact-Dg Cinema, Regione Campania, è un evento che porterà come ormai tradizione per una settimana nel Golfo di Napoli le grandi star dello spettacolo internazionale.
Lunedì 17 Aprile 2017, 19:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP