«Anime altrove» spettacolo tributo
per la Prima Guerra Mondiale

 
Accolta da un grande successo di pubblico, si conclude questa sera a Roma la manifestazione Santa Croce - Effetto notte, nel Parco Archeologico di Santa Croce in Gerusalemme. Questa sera gran finale con «Anime Altrove». Santa Croce-Effetto Notte, nel Parco Archeologico di Santa Croce in Gerusalemme, a cura della Direzione Generale per il Cinema Italiano del MIBACT, Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale, Esercito Italiano, Museo Storico dei Granatieri, Conservatorio di Santa Cecilia,giunge alla VII edizione, confermandosi come una delle kermesse culturali e cinematografiche più importanti del panorama nazionale. Nelle date precedenti la scrittrice, in sinergia con la Banda del I Reggimento Granatieri di Sardegna e con la Banda della Scuola Trasporti e Materiali dell’Esercito Italiano, ha realizzato due spettacoli incentrati sulla tematica del terrorismo internazionale e sull’esperienza della malattia, frutto di una ricerca effettuata nei maggiori ospedali italiani.


E sarà proprio Rosalba Panzieri, insieme alla Banda della Marina Militare dell’Esercito Italiano, con la conduzione di Alfredo Paolo Peroso, a chiudere la kermesse con lo spettacolo “Anime Altrove”, risultato di una ricerca condotta attraverso la ricostruzione delle testimonianze più toccanti della Prima Guerra Mondiale. Un atto dovuto, oltre che un tributo d’amore alla nostra Patria  e alla storia di noi italiani, che si inserisce nel periodo di commemorazione della Grande Guerra.  Una narrazione per musica e parole a ritroso, dalla cronaca storica a quella, perlopiù inaccessa alla storia, dei sentimenti che hanno speso dentro i loro cuori i soldati in trincea.


Questo il commento della Panzieri “Cosa resta di residuale di ritorno dalla trincea nella vita quotidiana ? Cosa si perde per sempre? Cosa dell'umano non può essere corrotto dal male? Noi siamo la nostra coscienza e questo spettacolo è un viaggio dentro le coscienze degli italiani che la Grande Guerra l'hanno vissuta in carne e sangue, alcuni tornando a casa, altri perdendo la vita per restituirla in libertà al popolo. Questo spettacolo racconta il dolore e la speranza di un Italia quotidiana, distante un secolo e attuale come la fatica degli italiani che ogni giorno impastano il pane col sudore e la volontà di un popolo mai arreso.”


 Musica e parole si contaminano in un fluire unico, di esaltazione della memoria, attraverso la ricerca di valori universali, che superano la  ricostruzione cronologica degli eventi per rievocare le voci e i sentimenti dei nostri soldati al fronte. L’orchestrazione è affidata alla sapienza del Maestro Capitano di Fregata Antonio Barbagallo, Direttore della Banda della Marina Militare Italiana, che sostiene “la musica ha in sé una magia, riesce a condurre le persone dentro se stesse oltre che dentro il senso proposto dal compositore. In questo spettacolo la musica compie un miracolo in più: la cronistoria dei fatti e dei luoghi conduce lo spettatore in ascolto e condivisione dell’anima dei nostri soldati che affrontarono la Grande Guerra.”


Queste le parole di Ernesto Massimo Piazza, Direttore Artistico della Kermesse “La Marina Militare in “anime altrove” di e con Rosalba Panzieri chiude l’offerta di spettacoli dal vivo di Santa Croce Effetto Notte. Il modo in cui la proposta culturale viene offerta all’interno del perimetro delle mura aureliane, è concepita per stabilire e valorizzare un rapporto diretto tra pubblico, personaggi e artisti, questo perché credo profondamente nel valore divulgativo e culturale del Cinema e dello spettacolo dal vivo. E le diverse edizioni nel corso degli anni ci hanno permesso di rivolgerci ad un pubblico sempre più vasto e coinvolto dalle tematiche proposte, a riconferma del cruciale valore educativo della cultura.” 
Domenica 16 Luglio 2017, 13:48 - Ultimo aggiornamento: 16-07-2017 13:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP