Film gratis, basta scaricare un torrent
per essere controllati

8
ROMA - Ore contate per chi scarica film e altro materiale multimediale gratis via Torrent confidando nella privacy assoluta. Secondo un recente studio della Birmingham University sui cento file più popolari su BitTorrent, gli utenti verrebbero individuati entro tre ore dalla connessione ai vari siti per il download dei contenuti.



Si tratta - spiega il blog Punto Informatico - di «semplici indirizzi IP, non riconducibili all'identità degli utenti se non attraverso una specifica richiesta da parte di un giudice». I ricercatori inglesi, analizzando un flusso di dati molto significativo, hanno rilevato che i contenuti più popolari vengono tracciati da società specializzate in monitoraggio dei flussi digitali.
Mercoledì 5 Settembre 2012, 19:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2012-09-05 21:57:00
frega niente ?
2012-09-05 23:39:00
che cavolata E' una baggianata e ve lo dice un esperto in informatica; basta un semplice ad on di firefox per mascherare l'IP o meglio ancora un proxy ed il gioco e' fatto.. e comunque gli IP dei computer degli utenti in generale son sono statici ma dinamici e cambiano spesso. Possono risalire solo all'IP del provider (e.g. aruba)
2012-09-06 10:49:00
ma che dici brillox? la cavolata la dici tu brillox , questo è perchè ti ritieni esperto informatico , alla faccia! gli ad on o i proxy server possono anche permettere la navigazione anonima , ma voglio vederti a scaricare un film usando uno di questi servizi , lo finiresti di scaricare dopo due anni! sempre che la connessione non cada prima! tra l'altro in caso di reati gravi ,anche questo tipo di servizi non è sicuro , basta che le autorità competenti richiedano ai provider l'ìp di origine. in pratica quando ti colleghi ad un proxy server , questo server registra il tuo ip e poi te ne assegna uno nuovo con il quale tu navighi , ma in ogni caso è sempre possibile risalire al tuo ip di origine e quindi al tuo provider di connessione nonchè alla tua persona. anche il fatto che gli ip di connessione sono nella maggior parte delle volte dinamici e non statici non ti mette al sicuro da niente , in caso di reato basta avere l'indirizzo ip e gli orari e le date di connessione per risalire prima al tuo provider e poi a te. certo il tutto avviene in presenza di reati gravi , quindi nella maggior parte dei casi nessuna autorità si potrà mai mettere a fare una ricerca cosi invasiva difronte magari al download di due o tre film , non ne vale la pena. questo pero non significa che non sia possibile farlo o che come è già successo il proprietario dei diritti d'autore non possa avviare un procedimento atto a far valere le sue ragioni. in pratica non vi sentite sicuri al 100% ,perchè siete sempre rintracciabili
2012-09-06 11:14:00
x brillox 1) certo potresti usare un proxy come dici, ma tu provaci a scaricare un film da 700mb o qualche gb sotto proxy è dimmi in quanti secoli finisci... 2) è vero gli ip sono dinamici è cambiano, ma tutti i server che contatti tengono in log la lista di tutti gli ip. Un comune utente se trova un ip, al massimo può rintracciare la centrale più vicina, ma non l'abitazione della persona. Ma per le forze dell'ordine è molto più semplice, visto che hanno accesso a tutte le info... Richard
2012-09-06 11:35:00
tutto ..quasi esatto guaryo....( anche se non esattamente) Premettiamo che tutto quello che dici sia vero...potrebbero rintraccare il tuo provider.... bene Ma se mi sono connesso in un punto WIFI free??? in un locale che offra la connessione gratis..........che facciamo ce la prendiamo col titolare...oppure una connessione domestica non protetta??

QUICKMAP