Rintracciati i due giovani scomparsi: si trovano nel carcere di Salisburgo

AIROLA - Svolta nella vicenda dei due giovani caudini, AnthonyLaudanna, 22enne di Airola, e Gianni Clemente di 23, di Cirignanodi Montesarchio, di cui non si avevano tracce da venerdì 17.Stanno bene, ma sono stati arrestati, insieme ad altre persone,dalla polizia di Salisburgocon l'accusa di detenzione ai finidi spaccio di droga e porto abusivo di una pistola: arma con cuisembra sia stato ferito un uomo. Ieri mattina la comunicazionedelle autorità austriache all'ambasciata italiana e,quindi, alla questura che ha provveduto a informare le famiglie. Inpaese c'è stato solo sollievo per il fatto che i duefossero vivi. Si temeva, infatti, fosse successo qualcosa dipiù grave, dal momento che da otto giorni i loro cellularinon davano segno di vita. Il papà di Anthony, Nicola,operaio con lavoro saltuario, è ora in stretto contatto conil consolato italiano a Salisburgo per la tutela e l'assistenzalegale al figlio che dovrà affrontare il processo per quantoaccaduto. Solo dopo, qualora si giungesse a una condanna, anchesulla base delle accuse e dell'entità dei reaticontestati, Anthony e Gianni potrebbero scontare la pena inItalia.

Leggi l'articolo completo su Il Mattino
Outbrain