Emergenza rifiuti a Benevento, 50 tonnellate dirottate a Napoli

A seguito dell'emergenza che si è verificata per le conseguenze dell'incendio del capannone dello Stir di Casalduni, il sindaco della Città metropolitana di Napoli, Luigi de Magistris ha disposto che la Sapna, società partecipata che per conto dell'ente di piazza Matteotti si occupa della gestione integrata dei rifiuti, consenta ai Comuni della provincia di Benevento di conferire almeno 50 tonnellate al giorno presso le proprie strutture.
 
«Abbiamo deciso subito di correre in aiuto alla Provincia di Benevento per evitare che in quel territorio si potesse presentare una nuova grave emergenza», spiega de Magistris. «Quanto sta avvenendo - aggiunge - ribadisce due urgenze: va verificato dalle autorità competenti se esiste una comune matrice dolosa per gli incendi che si sono verificati nelle ultime settimane in varie parti della regione; la Regione Campania deve al più presto predisporre un forte piano per la gestione del ciclo completo dei rifiuti in Campania in grado di garantire l'ordinario e fare fronte in maniera adeguata alle eventuali emergenze», conclude de Magistris.
 

Leggi l'articolo completo su Il Mattino
Outbrain