Piazza Garibaldi ostaggio di degrado e ​extracomunitari

Nella tarda mattinata di oggi, sabato 18 agosto, intorno alle ore 12,30, mi trovavo in transito in via Alessandro Poerio, a pochi passi da piazza Garibaldi, e oltre al consueto abbandono e sporcizia che chiunque si trovi di passaggio in quella zona può constatare, si aggiunge anche il disordine e il sudiciume prodotto da un folto numero di extracomunitari che invadendo totalmente il marciapiedi per almeno 15 metri sono impegnati del tutto illegalmente nella vendita di prodotti di dubbia provenienza.
  Leggi l'articolo completo su Il Mattino
Outbrain