Morto Aldo Masullo, addio al filosofo di Napoli: aveva compiuto 97 anni a Pasqua

È morto Aldo Masullo, una delle menti più lucide della filosofia contemporanea.

Professore di Filosofia Morale all'Università Federico II di Napoli, 97 anni compiuti nel giorno di Pasqua, un anno fa festeggiò per il compleanno con la cittadinanza onoraria della sua Napoli, città adottiva per lui che era nato ad Avellino. 
 
Brillante conferenziere, capace di magnetizzare l'uditorio ma mai con la sola forza della retorica, Masullo ha formato con le sue lezioni generazioni di allievi, alcuni dei quali a loro volta docenti e maestri nelle università italiane. Da sempre impegnato politicamente, fu parlamentare, italiano ed europeo, e consigliere nell'amministrazione comunale di Napoli, la sua Napoli: «Nel mio sogno, sia pure saltellando e sbeffeggiando come Pulcinella, Napoli riuscirà a costruire il rispetto di se stessa», disse ricevando la cittadinanza onoraria dal sindaco de Magistris, che oggi esprime così il suo cordoglio: «Ha lasciato la vita terrena il maestro Masullo, al quale recentemente abbiamo anche conferito la cittadinanza onoraria di Napoli. Uno dei più grandi filosofi del secondo Novecento, di altissimo profilo etico, di profondo rigore intellettuale, ricordiamo le sue lucide analisi politiche fino ai giorni scorsi. Un faro per tanti, un solidissimo punto di riferimento della cultura partenopea». Leggi l'articolo completo
su Il Mattino
Torna a casa tardi, il padre lo sgrida e lui si spara: morto il 19enne di Benevento
Covid in Campania, 253 positivi e 7 morti: contagi al 2,62%, aumentano i ricoveri
Covid in Italia, 2.535 casi e 30 morti, aumentano ricoveri e positività
Sottovariante Delta, Pregliasco: «Possibili nuove chiusure»
Vaccini, terza dose a tutti? Chi deve farla, quando e perché