Nasce la Bagnoli di Floro Flores: «Contro di me accuse false e strumentali, lavoro solo per la città»

«Il modello che propongo per Bagnoli è quello che houtilizzato per lo Zoo: dimostrare concretamente i miglioramentiogni tre mesi». Francesco Floro Flores non sembra preoccupatodalle polemiche e dalle accuse che gli sono piovute addosso dopo lanomination a commissario per la bonifica dell'area dell'exItalsider. «Non sono legato a schieramenti politici, non vivoper fare il commissario, non ho interessi: posso lavorare solo perl'interesse della città».

La accusano, a cominciare dal presidente della Regione, diun conflitto di interessi. Come risponde?
«Ho un rapporto di stima reciproca con De Luca, non immaginoda parte sua giudizi negativi sulla mia persona e la miaprofessionalità. Penso che ci siano strumentalizzazionipolitiche per lo scontro tra il governatore e de Magistris. Io hocollaborato a lungo con la Regione».

Sì, ma il conflitto di interessi?
«Io rispetto tutte le istituzioni, a partire da Comune,Regione, Procura, Anac. Non rappresento nessuno se non gliinteressi dei napoletani, per questo il ministro Barbara Lezzi miha scelto».

Però è un imprenditore privato a cui verrannodati poteri enormi.
«Ma questa è un'affermazione strumentale, comecommissario per Bagnoli avrò solo oneri eresponsabilità. Altro che poteri enormi: dovròcoordinare una conferenza di servizi in cui siedono Comune,Regione, ministero, Anac rischiando di diventare unbersaglio».

Leggi l'articolo completo su Il Mattino
Outbrain