Campi Flegrei, esercitazione oggi: scossa di magnitudo 1.9 durante le simulazioni

Sono stati presentati degli scenari d'emergenza per le istituzioni

Campi Flegrei, oggi l'esercitazione: simulate scosse sismiche e crolli tra Pozzuoli e Bacoli
Si sta svolgendo nella sede operativa della Protezione Civile della regione Campania a Napoli una simulazione delle scosse sismiche nei Campi Flegrei. ...

OFFERTA SPECIALE

2 ANNI
99,98€
40€
Per 2 anni
SCEGLI ORA
OFFERTA FLASH
ANNUALE
49,99€
19€
Per 1 anno
SCEGLI ORA
 
MENSILE
4,99€
1€ AL MESE
Per 3 mesi
SCEGLI ORA

OFFERTA SPECIALE

OFFERTA SPECIALE
MENSILE
4,99€
1€ AL MESE
Per 3 mesi
SCEGLI ORA
 
ANNUALE
49,99€
11,99€
Per 1 anno
SCEGLI ORA
2 ANNI
99,98€
29€
Per 2 anni
SCEGLI ORA
OFFERTA SPECIALE

Tutto il sito - Mese

6,99€ 1 € al mese x 12 mesi

Poi solo 4,99€ invece di 6,99€/mese

oppure
1€ al mese per 3 mesi

Tutto il sito - Anno

79,99€ 9,99 € per 1 anno

Poi solo 49,99€ invece di 79,99€/anno

Si sta svolgendo nella sede operativa della Protezione Civile della regione Campania a Napoli una simulazione delle scosse sismiche nei Campi Flegrei.

La simulazione ha toccato finora il suo punto più grave alle 10.13 quando è arrivata dall'Ingv la segnalazione di scossa di 4.3 avvenuta in via Pisciarelli nella Solfatara. 

La squadra della Protezione civile ha intensificato il contatto con le sedi presenti nei Comuni di Pozzuoli e Bacoli e con la municipalità di Bagnoli a Napoli. Il “contatto” della squadra era cominciato già dalle 9.00 con una segnalazione di scossa di 2.7.

«Una grande voragine si è aperta in via Lucullo ed è crollato il Molo di Baia» questo è stato lo scenario presentato a Bacoli per riuscire a valutare i tempi di reazione delle istituzione. Il Comune ha subito segnalato i “danni” alla Protezione Civile per un sostegno di verifica delle due aree. Nel Comune di Pozzuoli è stata invece simulata una caduta di calcinacci in via Rossini e il dissesto stradale in via vecchia San Gennaro. La “scossa” a Pozzuoli ha anche portato alla simulazione dell'evacuazione di due scuole.

Durante la simulazione si è verificata una scossa di magnitudo 1.9 con epicentro localizzato in via Campana Vasto percepita in tutta l' area Flegrea.

«Alle 8.30 l'osservatorio vesuviano ci ha comunicato uno sciame sismico, sono cominciate le verifiche con i Comuni per capire cosa è accaduto sul territorio, poi alle 10.30 ci hanno comunicato che c'è stato un ulteriore sciame per cui i danni segnalati erano aumentati quindi si è insediato ufficialmente il centro coordinamento soccorsi». Così Italo Giulivo, direttore della Protezione Civile in Campania ha ricostruito la simulazione che si è svolta questa mattina nei Campi Flegrei.

«Stiamo testando le telecomunicazioni di emergenza con la rete Radio Digitale della Regione Campania che consente anche in caso di collasso delle comunicazioni di avere un contatto radio digitale tra i punti dove si è verificato il sisma. Ora è partita anche la verifica sui danni simulati segnalati dalla voragine nel Comune di Bacoli ad alcuni cedimenti di cornicioni a Pozzuoli e anche danni nel Comune di Napoli, quadri che sono più o meno veritieri» ha concluso Giulivo.

Leggi l'articolo completo su
Il Mattino