«Consulente strapagato», vespaio di polemiche per il bando Puc di Sant'Antimo

SANT'ANTIMO - Entro fine anno deve essere redatto il Puc, piano urbanistico comunale. L'annuncio del bando di gara per conferire l'incarico ad un professionista diviene un vero e proprio caso, che fa scendere in campo un outsider, il parlamentare Antonio Pentangelo, coordinatore provinciale di Forza Italia. Oggetto della polemica la mancanza della copertura finanziaria per far fronte alla copertura del costo del professionista. «Il provvedimento va immediatamente revocato» secondo il parlamentare di Fi, che accusa la maggioranza di centro -sinistra, guidata da Aurelio Russo, «di aver promosso un bando palesemente illegittimo perché privo della copertura finanziaria».

Nel bando, pubblicato sulla gazzetta ufficiale, il compenso per il professionista è pari a duecentomila euro, ma la copertura presente in bilancio è di quindicimila euro per il 2018 e alla stessa cifra per il 2019. Questo impedirebbe di adempiere agli obblighi previsti nel documento. Si profilerebbero «sicuri contenziosi ed un enorme debito fuori bilancio, ce n'è quanto basta per un intervento immediato della magistratura contabile e, forse, non solo di quella» secondo Pentangelo che annuncia un'immediata segnalazione della vicenda alla corte dei conti. L'intervento di un politico esterno alla comunità cittadina, come lo stesso ha sottolineato, è stata sollecitata dai consiglieri di centro destra Corrado Chiariello ed Innocenzo Treviglio. Chiariello interviene sulla vicenda annunciando che chiederà immediatamente la convocazione del consiglio comunale, affinché venga fatta chiarezza sulla vicenda. «Il sindaco venga subito in aula e dia le debite spiegazioni. Chiarisca se siamo di fronte ad incompetenza e sciatteria amministrativa, se ha ricevuto sollecitazioni o pressioni istituzionali o politiche tali da spingerlo ad un atto dissennato che, per come formulato, rischia di mettere il comune definitivamente in ginocchio».
 
Il consigliere ironizza sulla preferenza che il sindaco, spesso, accorda ai social forum per informare la cittadinanza e per rispondere ai suoi oppositori. «Voglio augurarmi che, almeno questa volta e su una questione così delicata, il sindaco Russo voglia preferire ai social la sede istituzionale per dare risposte chiare, inequivocabili». La vicenda dell'affidamento della redazione del Puc ricalcherebbe un comportamento già assunto dalla maggioranza a fine 2017. È quanto afferma Innocenzo Treviglio che precisa «ci ritroviamo di fronte a provvedimenti senza copertura finanziaria, proprio come quando ho abbandonato la maggioranza. Non è la prima volta che quest'amministrazione scivola candidamente su questioni delicatissime per l'istituzione comunale e, soprattutto, per i nostri concittadini». Il consigliere ritiene che quanto accaduto sia utile a far comprendere meglio ai colleghi della maggioranza il suo dietrofront. Dalla replica di Russo si evince che secondo la sua posizione quanto scatenato dall' intervento di Pentangelo si molto rumore per nulla. Si stanno evocando scenari apocalittici, contenziosi, debiti fuori bilancio. La verità è che la legge consente di promuovere un bando senza che la copertura finanziaria sia immediatamente disponibile. Soprattutto in considerazione dei tempi stretti con cui dobbiamo selezionare il professionista per redigere il puc entro fine 2018».

Leggi l'articolo completo su Il Mattino
Outbrain