Ballottaggio, i duelli in Campania: ​occhi puntati su Caserta e Benevento

Occhi puntati su Caserta e Benevento, i due capoluoghi di provincia in Campania interessati dal turno di ballottaggio di oggi e domani. Il primo problema da risolvere resta la partecipazione al voto dopo il crollo dell’affluenza al primo turno e dopo la valutazione statistica dei precedenti che vede, tradizionalmente, già un calo «fisiologico» degli elettori in concomitanza dei ballottaggi.

Nel capoluogo di Terra di Lavoro la sfida è tra il sindaco uscente Carlo Marino, esponente del centrosinistra, leader regionale dell’Anci e navigato politico oggi del Pd, e il consigliere regionale della Lega, recordman di preferenze Gianpiero Zinzi, sostenuto dal centrodestra. Al primo turno Marino ha totalizzato il 35,3% delle preferenze, Zinzi il 30.

LEGGI ANCHE Elezioni comunali, la guida ai ballottaggi 

Nel capoluogo sannita altro ballottaggio che si preannuncia alquanto combattuto: è quello fra il sindaco uscente, l’ex ministro Clemente Mastella, sostenuto da una coalizione civica composta da dieci liste fra cui anche Forza Italia e il candidato del centrosinistra Luigi Diego Perifano, uomo di punta del Pd sannita che però in città è spaccato dal momento che molti dirigenti Dem vicini al presidente della Regione Vincenzo De Luca, hanno deciso di appoggiare Mastella. Al primo turno il verdetto è stato beffardo proprio nei confronti del sindaco uscente che ha mancato la riconferma e la immediata rielezione per una manciata di voti. Insomma, Mastella ha ottenuto il 49,3% e Perifano il 32,4. 

LEGGI ANCHE Da Caserta a Roma: 65 Comuni al ballottaggio

Ma al voto vanno anche importanti comuni della provincia di Napoli, centri popolosi il cui peso politico nelle dinamiche regionali è molto forte: Afragola, Melito di Napoli, Vico Equense e Volla. Ad Afragola il duello è tra Antonio Pannone (43,3% al primo turno) e Gennaro Giustino (35,8% al primo turno) entrambi riconducibili all’area del centrodestra. A Melito si sfidano Dominique Pellecchia per il centrosinistra e Luciano Mottola per il centrodestra: al primo turno ha chiuso avanti Mottola per poco più di trecento voti. A Vico Equense duello tra Giuseppe Aiello e Maurizio Cinque: due settimane fa Aiello ha raggiunto il 48,1 per cento delle preferenze contro il 36,7 per cento totalizzato dal suo avversario. Infine Volla: qui la sfida è tra il civico Ivan Aprea e Giuliano Di Costanzo sostenuto dall’asse Pd-M5s. Primo turno favorevole ad Aprea.

Leggi l'articolo completo
su Il Mattino
Stadi, feste, ristoranti: da domani il tampone non basta più Cosa cambia
Covid, estubato l'11enne ricoverato in intensiva a Napoli: «Fuori pericolo»
Natale, Super Green pass, tamponi: le regole per cenone e spostamenti
Bonus Natale, cos'è e a chi spetta: fino a 1400 euro a famiglia
Natale col No vax, le famiglie divise: «Devo proteggere le mie figlie»