Napoli, l'ex campo di allenamento di Maradona diventa cinema per una sera: ​«Restituiteci questo luogo pieno di storia»

Hanno montato il proiettore, le luci ed hanno guardato tutta la sera le immagini di Diego Armando Maradona. I ragazzi del “Comitato centro Paradiso” hanno deciso di omaggiare così il loro eroe, incontrandosi all'esterno dell'ex campo di allenamento del quartiere. Quel terreno di gioco che per decenni, ha visto allenarsi i grandi campioni del Napoli come Maradona ed i suoi compagni. Un appuntamento nato in maniera spontanea e con l'intento di rivedere – tutti insieme – le gesta della squadra che regalò alla città il primo scudetto e che è entrata nella storia. «Abbiamo deciso di stare insieme – afferma Raffaele Marande – per rivivere i momenti più belli di quel Napoli. Alcuni di noi sono nati negli anni 90 e quindi non hanno potuto vivere quell'epoca, ma nonostante tutto la passione ci ha coinvolti. Siamo tutti tifosi di Maradona pur non avendolo mai visto dal vivo e stasera vogliamo rendergli onore. In questi giorni tutti si sono concentrati al San Paolo, ma anche questo è un luogo importante per la memoria di quel Napoli.

LEGGI ANCHE Maradona, l'omaggio di Mertens davanti al murales ai Quartieri Spagnoli

E' il campo di allenamento dove i giocatori passavano più tempo e dove si “costruivano” le partite che ci hanno portato al successo. Tutti i giocatori sono legati a questo posto ed è per questo che vogliamo recuperarlo. Perchè vogliamo rimetterlo in piedi e restituirlo al quartiere». Una battaglia che va avanti da tempo per i ragazzi del comitato ma che stasera, sembra essere arrivata ad una svolta. Dopo tanto impegno l'appuntamento con l'assessorato allo sport del comune è finalmente arrivato. 

«Abbiamo avuto l'appuntamento – dichiara Salvatore Cierro – con l'assessore Ciro Borriello ed ora vogliamo presentare i nostri progetti ed il nostro dossier. Un sunto di quanto fatto sino a questo momento e di quanto si può ancora fare. Questo è uno dei quartieri più a rischio della città e quindi c'è bisogno di sviluppo e luoghi di ritrovo. Questo campo è l'ideale per canalizzare le energie positive delle città e restituire speranza ai ragazzi. Ma non solo. Da qui si può anche ripartire e mettere su una serie di attività che coinvolgerebbero decine di lavoratori attualmente disoccupati. C'è tanto da fare e noi vogliamo farlo al più presto».

Leggi l'articolo completo
su Il Mattino
Conte ter, Renzi ora alza il prezzo: via Bonafede e nuovo Recovery
L’idea Di Maio spacca M5S: «Pronti a votargli contro»
Assegno per i figli e licenziamenti, le riforme che rischiano di slittare
Governo, il Pd: per noi c’è Conte, l’ipotesi del mandato esplorativo
Italia senza zona rossa e da domenica Lazio in zona gialla