Napoli, lancia il manubrio della palestra ​contro i poliziotti: preso ghanese

Ieri sera gli agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Napoli hanno arrestato Muhammad Abdelhakim, 36enne ghanese, irregolare sul territorio nazionale, per il reato di resistenza aggravata a P.U. e danneggiamento aggravato. Il ghanese inoltre è stato denunciato per il reato di ricettazione e per il reato di clandestinità.

I poliziotti, durante l’attività di controllo del territorio, passando per Piazza Porta Nolana, hanno notato 2 cittadini extracomunitari che si scambiavano tra loro degli oggetti. Gli agenti, insospettiti, hanno deciso di effettuare un controllo, ma i due extracomunitari alla vista della polizia si sono dati alla fuga in direzione di Piazza Garibaldi. Uno dei due è fuggito in direzione vico Sopra Muro, mentre il 36enne, raggiunto dai poliziotti, ha opposto un’elevata resistenza.

Infatti il ghanese ha afferrato un manubrio da palestra del peso di 10 kg, scagliandolo contro gli agenti, e danneggiando l’autovettura di servizio. I poliziotti sono riusciti a bloccare l’uomo e a seguito di controllo hanno rinvenuto indosso al 36enne due telefoni cellulari Sony del valore di circa 250 euro e la somma di 100 euro che sono state sequestrate. Muhammad è stato arrestato in attesa del rito per direttissima previsto per domani mattina.

Leggi l'articolo completo su Il Mattino
Outbrain