Temi Spa apre una nuova sede tutta green: all'evento del 3 novembre anche il presidente De Luca

«Con la creazione dell’impianto nell’Interporto Campano di Nola, che sarà dotato di un terminale ferroviario dedicato ci predisponiamo a diventare punto...

Accedi all'articolo e a tutti i contenuti del sito
con l'app dedicata, le newsletter e gli aggiornamenti live.

OFFERTA SPECIALE

2 ANNI
99,98€
40€
Per 2 anni
SCEGLI ORA
OFFERTA FLASH
ANNUALE
49,99€
19€
Per 1 anno
SCEGLI ORA
 
MENSILE
4,99€
1€ AL MESE
Per 3 mesi
SCEGLI ORA

OFFERTA SPECIALE

2 ANNI
99,98€
29€
Per 2 anni
SCEGLI ORA
OFFERTA FLASH
ANNUALE
49,99€
11,99€
Per 1 anno
SCEGLI ORA
 
MENSILE
4,99€
2€ AL MESE
Per 12 mesi
SCEGLI ORA

- oppure -

Sottoscrivi l'abbonamento pagando con Google

OFFERTA SPECIALE

Leggi l'articolo e tutto il sito ilmattino.it

1 Anno a 9,99€ 89,99€

oppure
1€ al mese per 3 mesi

Rinnovo automatico. Disattiva quando vuoi.

L'abbonamento include:

  • Accesso illimitato agli articoli su sito e app
  • La newsletter del Buongiorno delle 7:30
  • Tutte le newsletter tematiche
  • Approfondimenti e aggiornamenti live
  • Dirette esclusive

«Con la creazione dell’impianto nell’Interporto Campano di Nola, che sarà dotato di un terminale ferroviario dedicato ci predisponiamo a diventare punto di riferimento per l’ecosistema industriale delle Zone Economiche Speciali, dove la precondizione per il successo sarà proprio lo sviluppo dei sistemi intermodali. Il nostro nuovo impianto sarà inoltre completamente ecosostenibile, progettato, unitamente ai tecnici dell’interporto di Nola, per la ottimizzazione dei consumi. In armonia con Gls, procede inoltre spedita la conversione della nostra flotta all’elettrico». 

Lo spiega Francesco Tavassi, presidente della società Temi Spa, licenziataria esclusiva Gls per Napoli e provincia, che il prossimo 3 novembre presenterà la sua nuova sede alle 10:30 al Centro Congressi Interporto di Nola. Un'iniziativa tutta green quella dal nome "Logistica e Zes in Campania, il nuovo progetto green Temi Spa - Gls Napoli".

Temi Spa,  realizzerà un immobile di circa dodicimila metri quadri, che verrà realizzato su un’area di circa venticinquemila metri quadri. L’investimento, di quasi venti milioni di euro, consentirà a Temi Spa di migliorare la qualità dei servizi offerti agli imprenditori operanti nell’area Cis- Interporto Campano e in quelle circostanti. Il progetto prevede la realizzazione nei prossimi anni di un raccordo ferroviario. Con questo nuovo insediamento nella area nolana, Temi Spa prevede un incremento, nei prossimi 3 anni, di 50 unità di risorse dirette e indirette.

Gli interventi del 3 novembre 

L’iniziativa verrà introdotta da Francesco Tavassi insieme con Claudio Ricci, amministratore delegato Interporto Campano Spa, alla presenza del presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, dell’amministratore delegato di Gls Italy, Klaus Schaedle, di Ferdinando Grimaldi, presidente C.I.S. Spa, del sindaco di Nola, Carlo Buonauro, di Alessandra Storlazzi, professore ordinario di Green strategies and logistics al corso di laurea magistrale in Economia Management e Sostenibilità Unisob, del Commissario Straordinario Zes Campania, Giosy Romano, del presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale, Andrea Annunziata e del direttore generale di Svimez, Luca Bianchi. Modera l’editorialista economico de Il Mattino, Nando Santonastaso. 

Leggi l'articolo completo
su Il Mattino
Ucciso a Napoli a colpi di pistola: era ai vertici del clan Mazzarella
Napoli, la maxi-fuga dei pediatri: bambini restano senza assistenza
Minori si fingono boss stragisti: «Adesione alla Cupola sui social»
Mosca risponde ai tank di Berlino e Usa Missili ipersonici sull'Ucraina, 11 morti
Giustizia, dialogo con i pm. Nordio: «Confronto sulle riforme»