Universiadi, a vuoto la commissione del Comune di Napoli

«L'assenza dei responsabili delle Universiadi da questa commissione è preoccupante. Come pure l'affermazione dell'assessore Borriello e del capo di gabinetto del Comune Auricchio che non sono venuti a partecipare perché non ci sono variazioni dall'ultima riunione». Lo ha affermato Vincenzo Moretto, presidente della commissione Universiadi del Comune di Napoli nel corso di una riunione per fare il punto su Napoli 2019. «Alcuni - ha aggiunto - tentano di non interloquire con la commissione che non è di indagine ma indicherà i responsabili se ci sarà un disastro Universiadi, visto che molte cose sono ancora sospese, sul villaggio atleti, ad esempio, sappiamo solo della nave Msc e della disponibilità della Costa Crociere per una seconda nave, e anche sui trasporti non c'è ancora un progetto serio, la città è piena di cantieri e su questo fronte siamo a rischio».

Alla riunione c'erano solo in consiglieri comunali membri della commissione, tra cui Nino Simeone, che ha deciso di abbandonare i lavori come forma di protesta per le assenze dei vertici di Palazzo San Giacomo, nonostante sia in maggioranza al fianco del sindaco de Magistris: «È la seconda volta - ha affermato lasciando la riunione - che arrivano lettere dall'amministrazione che pure io sostengo, e la ritengo una mancanza di rispetto. Aspettiamo risposte sui trasporti, sullo stadio San Paolo, ci sono tante domande a cui l'amministrazione non può sottrarsi».

Novità sul fronte organizzativo sono attese però per oggi pomeriggio, quando nella sede della Regione Campania si svolgerà una riunione operativa a cui, si apprende, parteciperanno tra gli altri il commissario per le Universiadi Basile, i vertici del Comune di Napoli, della Regione e gli esponenti di Coni e del Cusi.

Leggi l'articolo completo su Il Mattino
Outbrain