Montecorice, schiusa record di tartarughe Caretta Cretta

Centodue. È il numero record delle tartarughine nate ieri sera nel nido di Baia Arena, nel comune di Montecorice. Con la schiusa di Baia Arena sale a quota quattrocento il numero di tartarughe Caretta Caretta nate lungo la costa cilentana. A monitorare la nascita, come sempre, gli esperti del centro Anton Dohrn di Napoli e dei volontari dell’Enpa, che già da alcuni giorni stavano monitorando h24 il nido in attesa della schiusa.”Ieri sera abbiamo accolto con grande gioia la nascita e la dipartita in mare di oltre 100 tartarughine caretta caretta.  - commenta il consigliere comunale  Roberto Malzone -  È doveroso ringraziare tutte le autorità e le persone che hanno assistito e  protetto il sito affinché tutto procedesse per il meglio, come è stato. Speriamo che questi esemplari continuino a scegliere le nostre coste incontaminate, onorandoci di questi momenti bellissimi”. Singolare, inoltre, è la storia di questo nido poiché mamma tartaruga, a fine luglio, solamente al quarto tentativo riuscì a deporre le uova. Solamente, a tarda sera, Acquamarina, così fu battezzata, nidificò, per poi essere dotato di GPS per essere seguito e monitorato a fini scientifici. Sono cinque complessivamente i nidi di tartaruga caretta caretta segnalati nell’estate 2018 nel Cilento: Montecorice, due a Caprioli, uno a Palinuro ed un altro ad Ascea.

Leggi l'articolo completo su Il Mattino
Outbrain