Gragnano, sabato e domenica la «Festa della pasta» 2018

GRAGNANO - Weekend gastronomico nel segno della tradizione. Una due giorni per celebrare la Pasta di Gragnano Igp, prodotto simbolo del Made in Italy, della cittadina che, per posizione geografica, microclima e storia, è da secoli sinonimo di eccellenza nel mondo intero. La «Festa della Pasta» 2018, in programma sabato e domenica nel suggestivo centro storico ai piedi dei Monti Lattari. A partecipare saranno tutti i 14 pastifici facenti parte del Consorzio di Tutela della Pasta di Gragnano Igp, presenti con i loro stand espositivi lungo via Roma, internazionalmente riconosciuta come «la strada della pasta», immortalata, in immagini d’epoca, ricolma di spaghetti e maccheroni messi a essiccare al sole con il fondamentale apporto della brezza marina. A partire dalle ore 18.30 di sabato 15, e dalle 12.00 di domenica 16, via Roma, colorata dagli artisti di strada, si trasformerà dunque in Street Pasta, con l’opportunità per tutti i visitatori di degustare quattro golose ricette della tradizione, in grado di valorizzare al meglio i formati tipici della Pasta di Gragnano Igp: Spaghetti al pomodoro, Pasta mista e fagioli, Mezzi ziti allo scarpariello, Mezzi paccheri provola e melanzane. Grande novità di quest’anno, sarà l’iniziativa Pastifici Aperti, grazie alla quale sarà possibile visitare le aziende consorziate aderenti e scoprire, passo dopo passo, come nascono capolavori fatti di solo grano, acqua e passione. Porte aperte a tutti a partire dalle 11.30 di domenica 16 e, per raggiungere i pastifici fuori dal centro cittadino, sarà possibile usufruire di un servizio di navetta gratuita con partenza da Piazza Amendola (adiacente alla grande area parcheggio). Sempre in via Roma, all’altezza di via Pasquale Nastro, sabato alle ore 21, prenderà il via lo show con ingresso gratuito dei comici Gigi e Ross & Friend, con la partecipazione della cantante Valentina Stella e gli interventi - continua la nota - dell’attore Alessandro Siani, al quale sarà consegnato il premio Eccellenze del Sud, e dello scrittore Maurizio De Giovanni, in qualità di Messaggero della Pasta di Gragnano Igp. «Continuiamo con piacere – sottolinea Massimo Menna, presidente del Consorzio di Tutela della Pasta di Gragnano Igp – la tradizione di questa festa molto sentita da tutti i gragnanesi. Abbiamo aggiunto la giornata di visita ai pastifici affinché i visitatori possano innamorarsi ancor di più della nostra magnifica pasta, respirandone il profumo e facendosi coinvolgere dalla passione di chi la produce. La nostra pasta è un patrimonio - continua la nota - di tutti gli italiani, da tutelare e promuovere con orgoglio nel mondo intero, e in tal senso sono dirette le attività che il nostro Consorzio porterà avanti dentro e fuori dai confini nazionali». «Oltre ad avere un’immensa portata sul piano gastronomico - spiega Maurizio Cortese, direttore del Consorzio di Tutela della Pasta di Gragnano Igp – la nostra pasta racchiude in sé enormi valori storico-sociali. Inoltre ricopre, nel settore agroalimentare, un ruolo di primo piano anche dal punto di vista economico, basti pensare che la percentuale di export della produzione si aggira intorno al 70 per cento a dimostrazione di quanto il nostro prodotto rappresenti per i consumatori internazionali un vero e proprio simbolo di quanto di meglio possa offrire il Made in Italy». Quattordici i pastifici del Consorzio di Tutela della Pasta di Gragnano IGP partecipanti alla Festa della Pasta 2018: Pastificio Lucio Garofalo; Pastificio G. Di Martino; Liguori Pastificio dal 1820; L’Oro di Gragnano; Il Re della Pasta; Pastificio D’Aniello; Pastificio D’Aragona; Pastificio Antonio Massa; Pastificio Il Mulino di Gragnano; Premiato Pastificio Afeltra; Antiche Tradizioni di Gragnano; La Fabbrica della Pasta di Gragnano; Cooperativa Pastai Gragnanesi; Pastificio Dei Campi.
Ogni ticket, del costo di 5 euro, dà diritto a 2 piatti di Pasta Igp e a una bottiglia di acqua minerale da 50 cl. I ticket saranno acquistabili nei punti di accesso a via Roma (una cassa posta dal lato di via Santa Croce/via Castellamare e una cassa posta dal lato di via Nastro). 4 saranno i punti dedicati alla somministrazione dei piatti, situati lateralmente alle 2 isole di stand poste nella parte centrale della strada.
 

Leggi l'articolo completo su Il Mattino
Outbrain