Guerra Ucraina, il nuovo piano (segreto) per la controffensiva: così Zelensky vuole cogliere di sorpresa Putin

4 di 5
La pace e il pressing sugli alleati Compattezza...

Continua a leggere con la Promo Speciale:

X
Offerta Speciale
ANNUALE
19 €
79,99€
Per 1 anno
SCEGLI
MENSILE
2 €
6,99€
Per 12 mesi
SCEGLI
2 ANNI
40 €
159,98€
Per 2 anni
SCEGLI

VANTAGGI INCLUSI

  • Tutti gli articoli del sito, anche da app
  • Approfondimenti e newsletter esclusive
  • I podcast delle nostre firme

- oppure -

Sottoscrivi l'abbonamento pagando con Google

OFFERTA SPECIALE

OFFERTA SPECIALE
MENSILE
4,99€
1€ AL MESE
Per 3 mesi
SCEGLI ORA
 
ANNUALE
49,99€
11,99€
Per 1 anno
SCEGLI ORA
2 ANNI
99,98€
29€
Per 2 anni
SCEGLI ORA
OFFERTA SPECIALE

Tutto il sito - Mese

6,99€ 1 € al mese x 12 mesi

Poi solo 4,99€ invece di 6,99€/mese

oppure
1€ al mese per 3 mesi

Tutto il sito - Anno

79,99€ 9,99 € per 1 anno

Poi solo 49,99€ invece di 79,99€/anno

La pace e il pressing sugli alleati

Compattezza al fianco dell'Ucraina e una risposta chiara alla propaganda russa: sono questi i segnali arrivati dal G7 che il premier Giorgia Meloni ha voluto guidare da Kiev nella prima riunione della presidenza italiana, perché «questa terra è un pezzo della nostra casa e noi faremo la nostra parte per difenderla» ha dichiarato il presidente del Consiglio. Intervenendo alla riunione dei Sette, Zelensky ha chiesto di fare presto. Perché la guerra infuria e i civili continuano a morire. Per il Cremlino l'unica linea è quella di prevalere sull'Ucraina che, in due anni di conflitto, ha resistito all'avanzata russa nonostante tutto: le bombe e l'esodo di milioni di profughi, gli orrori di Bucha e Mariupol, la caduta di Bakhmut e qualche giorno fa di Avdiivka. Ma anche l'affondamento della Moskva, le riconquiste nel Kharkiv e la liberazione di Kherson, la resistenza nel mar Nero. Tutto questo facendo i conti con i ritardi degli aiuti occidentali. La Russia adesso punta a conquistare più terreno possibile prima dello sblocco delle nuove forniture americane all’Ucraina. Nel momento di maggiore difficoltà dall’estate scorsa, dopo una serie di sconfitte sul campo e col sostegno occidentale a singhiozzo, il capo dello Stato è tornato fare pressing sugli alleati, ricordando che la vittoria dell’Ucraina rimane l’unica soluzione.

4 di 5
G7, l'asso della Meloni è l'Africa per energia e infrastrutture globali
La scommessa vincente per il Sud italiano
La forza di un leader che traccia la nuova rotta
Il Sud corre più del resto d'Italia: la forte spinta dal turismo
Il sindaco: «Anche per Cristina Napoli non si fermerà»