Ferrari d'argento nella ginnastica artistica: «Puntavo all'oro, oggi si chiude un ciclo»

L’Italia Team di Tokyo 2020 ormai ci ha preso gusto: ogni giorno è buono per fare la storia. E dopo la giornata esaltante del doppio oro di Marcell Jacobs e Gimbo Tamberi, si gode un’altra impresa leggendaria. La firma Vanessa Ferrari che, a 30 anni, si prende la rivincita sulla sfortuna e sugli infortuni e si mette al collo un’incredibile medaglia d’argento, la prima individuale di una ginnasta azzurra ai Giochi. Un podio che arriva quasi un secolo dopo la prova delle bimbe d’argento di Amsterdam 1928.

Per la ginnasta bresciana, al primo podio olimpico, è la rivincita con gli interessi dopo la delusione dei due amarissimi quarti posti consecutivi di Londra 2012 e Rio 2016. Un vero e proprio miracolo sportivo a 15 anni dal titolo mondiale di Aarhus 2006. 

La performance

Vanessa, che si è esibita sulle note di “Con te partirò” di Andrea Bocelli ha ottenuto il voto più alto per l’esecuzione (8,3) ma alla fine è risultato decisivo il maggior coefficiente di difficoltà dell’americana Jade Carey che regala la medaglia agli Stati Uniti anche in assenza di Simone Biles. Che ha tifato scatenata dalle tribune. I punteggi: 14.366 per la ginnasta americana contro il 14.200 di Vanessa. Una curiosità: al terzo posto hanno chiuso a pari merito la giapponese Mai Murakami e la russa Angelina Melnikovacon con 14.166. E sono state premiate entrambe con il bronzo. La stessa cosa accadde proprio alla gnnasta bresciana a ai Giochi di Londra. Finì terza a pari merito con la russa Mustafina, che però fu premiata dai giudici con un migliore punteggio d'esecuzione e, dunque, ricevette il bronzo da sola. Una cosa che Vanessa non ha mancato di ricordare oggi. «Mi chiedo perché a loro sì e a me no», ha detto in zona mista. Ma, forse, proprio da quel mancato bronzo è partita la cavalcata di 9 anni verso questo splendido argento che le ha portato anche i complimenti della regina Nadia Comaneci, la romena che vinse 5 ori ai Giochi e prima a meritare un 10. 

 

 

 

 

Le dichiarazioni

Contento sicuramente dell'argento a fine gara, Vanessa, che però aveva ben più ambiziosi obiettivi: «Sono partita che puntavo all'oro, volevo far suonare l'inno. La mia avversaria americana è partita con un punteggio più alto, io ho puntato soprattutto sull'esecuzione, ma ho avuto diversi problemi ai piedi», ha detto la 30enne di Orzinuovi. «Si chiude stasera un ciclo - ha spiegato l'azzurra - un ciclo di 5 anni cominciato a Rio. Adesso vado in vacanza, poi penserò a come organizzare il mio futuro».

Ha giocato un ruolo fondamentale anche Andrea Bocelli nella finale di Ferrari, e quindi un pensiero arriva anche dal cantante, che l'ha accompagnata con "Con te partirò" in questo storico argento. «Carissima Vanessa, abbiamo esultato per la tua medaglia. Io so quanto lavoro quanto sacrificio, quanta passione e quanto cuore ci vogliamo per arrivare a un risultato come questo». «Sono molto felice d'aver fatto da
contorno con la canzone che ho cantato per questo grandissimo successo - aggiunge il tenore e cantante italiano - Ti invio un abbraccio e spero di incontrarti presto, ciao».

La diretta della finale di Vanessa Ferrari

Ore 11.36 - Jennifer Gadirova non riesce nell'impresa di superare Vanessa Ferrari. Per l'azzurra di 30 anni è argento!

Ore 11:32 - La brasiliana Rebeca Andrade mette a segno un'ottima performance, ma paga un'uscita di pedana alla prima diagonale. 14.033 il suo punteggio. Per la Ferrari è almeno bronzo.

Ore 11:27 - La giapponese Murakami Mai mette in scena una buona prestazione, ma non è abbastanza per superare Vanessa Ferrari. Il suo punteggio è di 14.166, pari merito per il bronzo con la Melnikova (al momento).

Ore 11:20 - È arrivato il momento di Vanessa Ferrary, che sulle note di "Con te partirò" strappa un ottimo 14.200, che al momento le vale il secondo posto e la medaglia d'argento, in attesa delle ultime ginnaste.

Ore 11:18 - 14.166 per Angelina Melnikova, che mette in scena una prestazione non perfetta

Ore 11:12 - Bene la statunitense Jade Carey, che ottiene un ottimo 14.366. Penalizzata la mancata artisticità, ma il punteggio resta da medaglia.

Ore 11:00 - Piede fuori per la russa Listunova, che sulla prima diagonale che poi cade sugli avvitamenti in seconda. Finisce la sua competizione.

Ore 10:00 Vanessa Ferrari si sta riscaldando in questo momento nella palestra accanto alla pista dove invece stanno gareggiando gli uomini agli anelli.

Ore 9:50 Vanessa scenderà in pedana sulle note di "Con te partirò", brano che ha già emozionato i giudici nelle prime esibizioni. Agli Europei scelse "Bella ciao".

Ore 9.30 Oggi si assegnano i titoli degli anelli, del corpo libero e del volteggio maschile. Le gare cominciano alle 10 italiane, Vanessa Ferrari è attesa dalle 10.57.

Ore 9.15 Vanessa Ferrari è alla sua quarta Olimpiade, record per una ginnasta italiana. Nelle sue precedenti esperienze è arrivata quarta sia a Londra che a Rio de Janeiro. 

09.10 È il giorno di Vanessa Ferrari, che cerca la grande medaglia ai Giochi. Ha superato la rottura del tendine d'Achille, è passata dalla Coppa del Mondo, è stata anche contagiata dal Covid. Un percorso non semplice, che adesso fa parte del passato. Mai come stavolta è pronta a sorprendere il mondo.

 

 

Leggi l'articolo completo
su Il Mattino
Sassuolo-Salernitana 1-0, decide il gol di Berardi: granata ko per la quarta volta
Conte, bagno di folla con Manfredi: «È il momento della ripartenza»
Covid Italia, 3.099 casi e 44 morti e il tasso di positività sale all'1,1%
Covid in Campania, 282 casi e due morti: contagi all'1,56%, su le terapie intensive
Vaccini, i certificati di esenzione prorogati al 30 novembre