Casal di Principe. Innocente accusato di omicidio: assolto dalla corte di Appello di Firenze, libero dopo 12 anni

Giovedì 18 Settembre 2014
Segui Il Mattino su Facebook, clicca qui









CASAL DI PRINCIPE - E' stato assolto in via definitiva dalla corte di Appello di Firenze dall'accusa di aver ucciso un uomo, Antonio Amato nell'ambito della faida di camorra a Villa Literno nel 2002.



Alberto Ogaristi, operaio edile di Casal di Principe arrestato e condannato in via definitiva all'ergastolo per un delitto che non aveva commesso, ora è definitivamente libero. Ogaristi ha trascorso cinque anni di carcere da innocente. Fino ad oggi era costretto a firmare due volte a settimana presso la caserma dei carabinieri di Casal di Principe. Oggi, ha testimoniato in aula l'unica persona che lo aveva accusato dicendo di non riconscerlo. A scagionarlo, erano stati i pentiti di camorra, Massimo Iovine e Luigi Guida (quest'ultimo esecutore materiale dell'uccisione) nel 2007.

«Dedico l'assoluzione a mio padre, deceduto poco tempo fa», ha dichiarato Ogaristi questa sera.Ultimo aggiornamento: 19 Settembre, 02:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA