Napoli. Montecalvario, volontaria violentata da immigrato nel centro di accoglienza: l'uomo salvato dal linciaggio | Foto

ARTICOLI CORRELATI
di Giuseppe Crimaldi





Violenza sessuale ai danni di una donna che opera come volontaria in un centro di accoglienza per immigrati, nel quartiere Montecalvario di Napoli. L'episodio si è verificato nel primo pomeriggio di oggi. Un cittadino del Bangladesh è stato fermato con le accuse di sequestro di persona finalizzato alla violenza sessuale. Solo l'intervento della polizia è riuscito a salvarlo dal linciaggio di una folla inferocita.







L'episodio si è verificato oggi pomeriggio, poco dopo le 14,30, in un centro di accoglienza per immigrati di vico Cariati, zona Montecalvario. Qui presta servizio come volontaria una donna di 40 anni residente a Pollena Trocchia, e qui, da alcuni giorni, risiedeva anche il presunto aggressore: un ragazzo appena 18enne originario del Bangladesh.



Il giovane, impugnando il coltello ed approfittando di un momento in cui si trovava da solo con l'assistente, l'ha aggredita e colpita anche con pugni e schiaffi. Poi, sotto la minaccia del coltello - ha tentato di abusare di lei. Non è ancora chiaro se la violenza sessuale sia stata consumata (sono in corso esami medici): quel che è certo è che poco dopo la vittima è riuscita a fuggire. E' stata soccorsa, in stato di choc, seminuda e con varie tumefazioni al viso e al corpo, da alcuni residenti della zona che hanno dato l'allarme al 113.



Quando sono giunti i poliziotti della Volante del commissariato Montecalvario l'extracomunitario si è asserragliato in un locale del centro. Gli agenti lo hanno trovato nascosto in un armadio, ancora con il coltello tra le mani. Per lui è scattato il fermo di polizia giudiziaria disposto dalla Procura della Repubblica, con le accuse di sequestro di persona finalizzato alla violenza sessuale.





Leggi Il Mattino per tre mesi a soli 9.99€ - Clicca qui per la PROMO

Martedì 29 Luglio 2014, 17:34 - Ultimo aggiornamento: 29-07-2014 19:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP