Su Facebook i nuovi clan e i vecchi riti

ARTICOLI CORRELATI
di Isaia Sales

Si baciano sulla bocca, portano la barba come elemento di distinzione dagli altri «sistemi» criminali, postano i loro profili su Facebook, scrivono in arabo i loro nomi di battaglia, si tatuano la parola camorra sul collo e i nomi dei loro morti ammazzati sul corpo. Un ammiccamento al fondamentalismo islamico.











CONTINUA A LEGGERE SUL MATTINO DIGITAL
Giovedì 16 Aprile 2015, 08:02 - Ultimo aggiornamento: 16-04-2015 13:11



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 14 commenti presenti
2015-04-17 15:11:00
ma come sono bellini............. ma pero'....
2015-04-16 20:10:42
semplicemente stomachevole...sia la realtà, sia la foto e sia la notizia...
2015-04-16 15:21:00
Sono talmente ignoranti Che non sanno che tramite FB non solo li beccano ma li incriminano pure...
2015-04-16 12:51:00
1958 ha ragione 1958!...ma la cosa triste e' che da questo lerciume prendono spunto serie televisive che poi hanno successo...che dire altro...
2015-04-16 12:49:00
siete sicuri del bacio....camorrista! sembrano più due amanti in calore ......

QUICKMAP