Su Facebook i nuovi clan e i vecchi riti

Giovedì 16 Aprile 2015 di Isaia Sales
Su Facebook i nuovi clan e i vecchi riti

Si baciano sulla bocca, portano la barba come elemento di distinzione dagli altri «sistemi» criminali, postano i loro profili su Facebook, scrivono in arabo i loro nomi di battaglia, si tatuano la parola camorra sul collo e i nomi dei loro morti ammazzati sul corpo. Un ammiccamento al fondamentalismo islamico.

CONTINUA A LEGGERE SUL MATTINO DIGITAL

Ultimo aggiornamento: 13:11