Ciro Esposito, Scampia ricorda il giovane tifoso ad un anno dalla morte

Giovedì 25 Giugno 2015 di Oscar De Simone

Grande partecipazione, questo pomeriggio, all'auditorium di Scampia per l'evento in memoria di Ciro Esposito morto il 25 Giugno scorso al Policlinico Gemelli di Roma. Presenti in sala il Presidente della Regione Vincenxzo De luca, il sindaco Luigi de Magistris, l'assessore alle politiche giovanili Alessandra Clemente, il presidente dell'VIII municipalità Angelo Pisani e tanti altri rappresentanti dello spettacolo - come Alessandro Bolide di Made in Sud - e dello sport come l'ex portiere azzurro Gennaro Iezzo ed il capondell'ufficio stampa azzurro Guido Baldari. Tutti hanno ricordaro il giovane tifoso azzurro, rendendo omaggio ai genitori Antonella Leardi e Giovanni Esposito. "È importante è fare tutto il possibile affinché ciò che è successo a Ciro Esposito non si ripeta mai più" commenta De Luca, "dobbiamo tutti imparare la lezione di pace che ci ha dato mamma Antonella".

Anche il sindaco Luigi de Magistris, spesso parole di solidarietà e di vicinanza alla famiglia Esposito. "in quest'anno abbiamo sempre dato sostegno ai familiari di Ciro e continueremo a farlo. È importante schierarsi da subito in circostanze del genere e farlo dalla parte giusta noi siamo in resteremo al fianco di Antonella e di Giovanni". La commozione del momento, non ha consentito ad Antonella Leardi di ricordare il figlio scomparso un anno fa. La mamma di Ciro infatti, è salita sul palco solo per mostrare al pubblico la sciarpa ricevuta dai tifosi del Pescara. "La voce ed il richiamo della speranza" ha concluso Alessandro Bolide, "Deve partire da tutti noi e dal quartiere di Scampia, perché dobbiamo essere sempre più numerosi nel ricordo di Ciro".

Ultimo aggiornamento: 20:06