Maltempo in provincia di Napoli, auto sprofonda in una voragine| Guarda

Giovedì 29 Ottobre 2015
Maltempo in provincia di Napoli, auto sprofonda in una voragine| Guarda

NAPOLI - È stato prorogato di ulteriori 24 ore l'avviso di criticità arancione emanato dalla Protezione civile della Regione Campania e inizialmente in vigore per tutta la giornata odierna. L'avviso è relativo alle zone Piana Sele, Alto Cilento, Vallo Diano, Basso Cilento. Per la Penisola Sorrentino-Amalfitana, i Monti di Sarno, i Monti Picentini, il Sannio e l'Alto Sele, dalla mezzanotte di oggi si passerà alla criticità gialla.

Il maltempo torna a causare danni. Questa notte la zona più colpita della regione è stata la provincia di Napoli dove si segnalano sprofondamenti, crolli e voragini. Notevoli disagi alla circolazione stradale a causa della fitta pioggia caduta nelle scorse ore su gran parte della provincia di Napoli. Il traffico è rimasto paralizzato lungo la circumvallazione esterna di Napoli, allo svincolo di Melito, dove alcune vetture sono rimaste bloccate.

CLICCA QUI PER LE PREVISIONI

Grumo Nevano. Notte di burrasca e terrore nei comuni a nord di Napoli. L'eccezionale precipitazione di stanotte ha lasciato un segno pesantassimo a Grumo Nevano. In via Pola, in una stradina chiusa al traffico, la sede stradale è sprofondata per circa un metro, causando il distacco di un muro maestro di un palazzo. Per fortuna non ci sono vittime, perchè secondo le testimonianza dei residenti, lo sprofodamento della sede stradale e il successivo trascinamento del muro è stato preceduto da una serie di schiocchi e forti rumori.

I vigili urabani hanno fatto sgomberare una decina di nuclei familiari, anche degli edifici attigui a quello interessato dal crollo. E a poche decine di metri da via Pola, la seconda emergenza. Parte della sede stradale dove è ubicato il comune, si è abbassata di una decina di centimetri, nello stesso posto dove un anno fa si aprì una maxi voragine, i cui lavori di riempimento sono terminati solo qualche mese fa.

Nella zona di Nevano, si è registrato una piccola alluvione con l'acqua cha ha raggiunto un metro circa, con coseguente allagamento di scantinati e piani terra. Su corso Cirillo, sono dovuti intervenire i carabinieri per "catturare" un serbatotio di gas, che la forze delll'acqua aveva sdradicato dal suo alloggiamento. Crollo e paura anche a Frattaminore, dove in un cortile di un vecchio stabile disabitato si è aperta una voragine che ha fatto crollare parte del fabbricato. Sono ancora in corso verifiche per accertare se nel vecchio edificio abitassero extracomunitari. Nei siti interessati dai crolli sono in corso accertamenti da parte dei vigili del fuoco e dei tecnici comunali. (Marco di Caterino)

Raccordo Salerno-Avellino. Il tratto dell'autostrada A30 Caserta-Salerno, compreso tra lo svincolo di Nocera-Pagani e il raccordo Salerno-Avellino verso Salerno è stato chiuso al traffico a causa dell'allagamento del raccordo Salerno-Avellino, che è fuori dalle competenze di Autostrade per l'Italia. Gli allagamenti sul raccordo Salerno-Avellino hanno provocato la formazione di code che hanno raggiunto anche l'A30 dove attualmente, si registrano 8 km verso Salerno. Autostrade per l'Italia consiglia agli utenti provenienti da Caserta e diretti verso Salerno dopo l'uscita obbligatoria a Nocera-Pagani, di percorrere la viabilità esterna verso il casello della A3 di Nocera dove rientrare in autostrada verso Salerno. Agli utenti che non si sono ancora immessi in A30 si consiglia di proseguire sulla A1 verso Napoli, quindi immettersi in A3 verso Salerno. Disagi si registrano anche nel Napoletano: decine le chiamate ai vigili del fuoco, soprattutto dall'hinterland nord (Frattamaggiore, Grumo Nevano, Melito). Disagi per allagamenti anche lungo la circumvallazione esterna di Napoli.

Afragola. Una spaventosa voragine si è aperta al corso Napoli, inghiottendo un'auto parcheggiata, in seguito alla bomba d'acqua che si è abbattuta sulla città alle prime luci dell'alba. La frana ha determinato problemi agli abitanti della zona ai quali è stata sospesa l'erogazione di gas metano, di acqua ed energia elettrica. Sul posto i vigili del fuoco con i tecnici di Enel e delle società che gestiscono il servizio idrico e del gas. La zona è presidiata dalla polizia municipale. (Domenico Maglione)

Arzano. Tre palazzi a rischio crollo nel centro storico. Sgomberati una famiglia e un'attività commerciale. Chiusa la strada con difficoltà nei collegamenti tra periferia e centro a causa di un'improvvisa voragine che si è aperta per le piogge torrenziali della notte. Carabinieri e vigili del fuoco, insieme con i vigili urbani, presidiano l'intera area. C'è il pericolo per altri edifici. Tensione in decine di famiglie. (Domenico Maglione)

Marano. Danni da maltempo anche a Marano. Stamani, poco prima dell'alba, è franata per l'ennesima volta via Santa Maria a Pigno, arteria a ridosso del quartiere Chiaiano e del Comune di Mugnano. I residenti di quella zona sono, in pratica, bloccati nelle loro abitazioni. Sul posto i mezzi di soccorso e i vigili urbani. Disagi anche nel centro cittadino e nelle strade su cui si abbatte, periodicamente, l'acqua proveniente dalla collina dei Camaldoli. I commercianti si sono subito messi all'opera, spalando il fango dal centralissimo corso Europa. (Ferdinando Bocchetti)

Salerno. ​Le intense piogge della prima mattinata hanno causato disagi alla circolazione a Salerno. Strade invase dall'acqua, sottopassi interdetti alla circolazione e soccorsi ad automobilisti intrappolati nelle auto. In azione vigili del fuoco e polizia municipale. Tensione a Torrione in via Del Pezzo dove un'auto e un pullmino sono rimasti in panne in un sottopasso allagato.

Ultimo aggiornamento: 30 Ottobre, 09:29