Massa Lubrense. Segue e minaccia una 70enne: finisce in manette stalker di 83 anni

Mercoledì 29 Aprile 2015 di Ciriaco M. Viggiano
SORRENTO. Ha seguito la 70enne, con la quale voleva stringere una relazione, fin dentro un negozio, poi l’avrebbe avvicinata e minacciata. L’insistenza è costata l’arresto a Vincenzo Giannicola, 83 anni, originario di Massa Lubrense. Già noto alle forze dell’ordine, l’anziano si trova ora ai domiciliari con le accuse di atti persecutori e detenzione di armi clandestine.



Ad allertare i carabinieri è stata la stessa vittima, da tempo in preda a uno stato d’ansia legato alle numerose aggressioni subite. Stando alla versione fornita dalla donna, Giannicola l’avrebbe minacciata facendo riferimento a una pistola.



Dopo aver raccolto la testimonianza della 70enne e acquisito informazioni dai residenti, i militari sono riusciti a dare un volto e un nome al (presunto) stalker rintracciandolo di lì a pochi minuti.



I carabinieri hanno poi perquisito l’abitazione di Giannicola, dove effettivamente hanno trovato una pistola semiautomatica calibro 7.65 con la matricola abrasa. L’arma è stata immediatamente sequestrata. Giannicola è stato portato in caserma per poi essere riaccompagnato nella sua casa di Massa Lubrense dove ora si trova ai domiciliari: domattina affronterà il giudizio per direttissima davanti al Tribunale di Torre Annunziata. Ultimo aggiornamento: 20:35