Addio a Giacomo Furia, l'ultimo dei grandi caratteristi. Recitò con Totò e la Loren

Venerdì 5 Giugno 2015
Addio a Giacomo Furia, l'ultimo dei grandi caratteristi. Recitò con Totò e la Loren

Chi non lo ricorda nel ruolo del pizzaiolo tradito nel celebre episodio dell'anello con Sofia Loren ne«L'oro di Napoli»? E come dimenticarlo al fianco di Totò e Peppino, come imbianchino-falsario ne «La banda degli onesti»?

Ci ha lasciati a 90 anni l'attore campano Giacomo Furia, ultimo tra i caratteristi del nostro cinema. L'attore è morto a Roma, dove lunedì si terranno le esequie.

VIDEO: LA BANDA DEGLI ONESTI

Furia era nato ad Arienzo, in provincia di Caserta, il 2 gennaio 1925. Da ragazzo, grazie a un lavoro di doposcuola estivo, conosce i De Filippo e da lì comincia la sua carriera di attore.

VIDEO: L'ORO DI NAPOLI

Debutta a teatro il 7 dicembre 1945 con la compagnia di Eduardo De Filippo. In "Napoli milionaria" interpreta il ruolo di Peppe "'o cricco". Esordisce nel cinema nel 1947 sotto la regia di Mario Mattoli con Assunta Spina. Nella sua carriera è stato anche doppiatore e ha lavorato, tra gli altri, con Anna Magnani. Nel 1997 è uscita la sua biografia: «Le maggiorate, il principe e l'ultimo degli onesti», 30 storie inedite su Totò, Sophia Loren, Gina Lollobrigida, i fratelli De Filippo, Vittorio De Sica e Tina Pica, scritte dal giornalista Michele Avitabile e raccontate da Giacomo Furia, con una commovente lettera prefazione di Sophia Loren e gli interventi di Maurizio Costanzo, Marcello D'Orta e Antonio Lubrano.

Ultimo aggiornamento: 6 Giugno, 11:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA