Regionali in Campania, ricorso al Tar del M5S contro De Luca: «Incandidabile»

Il Movimento Cinque Stelle ha presentato al Tar della Campania un ricorso contro la candidatura alla presidenza della Regione Campania di Vincenzo De Luca, esponente del Partito democratico. Il ricorso è stato presentato dagli avvocati Stefania Marchese e Oreste Agosto ed è stato sottoscritto da Valeria Ciarambino, candidata presidente della Regione Campania per il Movimento Cinque Stelle, l'europarlamentare Isabella Adinolfi e i parlamentari Andrea Cioffi, Silvia Giordano, Girolamo Pisano e Angelo Tofalo, «tutti nella qualità di cittadini elettori della Regione Campania». Secondo i pentastellati la candidatura di De Luca è «lesiva al corretto espletamento della competizione elettorale» in quanto l'ex sindaco di Salerno «risulta carente dei requisiti soggettivi e politici e, dunque, è conseguentemente incandidabile oltre che ineleggibile». Nel ricorso vengono citate la condanna in primo grado del Tribunale di Salerno inflitta a De Luca il 21 gennaio scorso e la sospensione dalla carica di sindaco di Salerno da parte del prefetto di Salerno il 23 gennaio che, secondo i ricorrenti, «risulta pienamente operante». Circostanza, questa, che secondo i grillini «risulta incidente, nonché causalmente collegata, ai requisiti soggettivi e politici di De Luca tale da costituire una evidente compromissione degli stessi anche, e non solo, in ragione dell'eventuale insediamento alla carica di presidente della Regione Campania».
Mercoledì 6 Maggio 2015, 15:02 - Ultimo aggiornamento: 06-05-2015 18:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 10 commenti presenti
2015-05-07 11:16:00
ma se dovesse essere eletto cosa succederebbe? verrebbe immediatamente dichiarato decaduto e andremmo a nuove elezioni?
2015-05-07 10:29:00
x skif Meglio il "vuoto cosmico" che "il partito della Nazione di Renzi"....a buon intenditor....
2015-05-06 23:17:00
questi grillini le pensano tutte pur di riempire il loro vuoto cosmico.
2015-05-06 19:58:00
in un paese normale , De luca non si sarebbe presentato ....... perché la legge non lo avrebbe permesso , anche perché quelli del PD , sono immuni alle regole e alle leggi, loro , ma se fosse stato qualcuno dei 5 stelle o del pdl , allora apriti cielo , lo stesso vale per la legge elettorale , puta caso che l'elezioni le vincessero i 5 stelle , con il premio di maggioranza , ii pd probabilmente direbbe che l'italicum è incostituzionale ..........
2015-05-06 18:37:00
Fanno benissimo i 5 stelle La legge è uguale per tutti, Sei un condannato ? una legge vieta la candidatura o l'elezione di un condannato? e allora se è cosi la legge deve essere rispettata.

QUICKMAP