Fabrizio Corona, la mamma teme per la sua vita e lancia l'hashtag #penaalternativapercorona

In vista del 22 gennaio 2015, data in cui il tribunale di Milano discuterà l'istanza di detenzione domiciliare per Fabrizio Corona, richiesta dai suoi avvocati Chiesa e Calcaterra, la mamma Gabriella Corona e il suo staff lanciano un hashtag per sostenere Fabrizio e un monito importante per il figlio rinchiuso da due anni esatti nel carcere di Opera.



«Temo per la vita di mio figlio - dice la signora Corona -. Prego affinché possano concedergli misure alternative di detenzione. Don Mazzi lo accoglierebbe a braccia aperte». Sull'hashtag #penaalternativapercorona, sottolinea: «vuole essere un modo per stare vicini a Fabrizio in attesa del 22 gennaio». E conclude: «Faccio un appello a chiunque segue Fabrizio sui social e sono tanti, a loro chiedo di scrivere l'hastag #penaalternativapercorona».
Mercoledì 14 Gennaio 2015, 15:16 - Ultimo aggiornamento: 14-01-2015 15:43



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2015-01-15 14:17:00
nessuno lo aveva avvertito? Nessuno aveva detto a Corona che se vivi da delinquente c'è il rischio, remoto in Italia, di finire in galera? Allora è vittima di disinformazione.
2015-01-15 10:12:00
UNA VECCHIA STORIA Lo Stato forte con i deboli e debole con i forti : in Parlamento siedono decine di persone che meriterebbero di peggio !
2015-01-15 08:06:00
Don Mazzi... Già vedo i titoli: " Fabrizio Corona e Sara Tommasi... Tutti insieme appassionatamente!"
2015-01-14 16:31:00
Corona si trova in galera non per aver commesso un solo reato ma per una serie di reati a partire dall'estorsione, allo spaccio di banconote false, alla rissa, alla violazione degli arresti domiciliari , alla fuga all'estero ecc. ecc. Adesso mi auguro che sconti gli anni che si e' giustamente beccato fino all'ultimo giorno
2015-01-14 16:30:00
Vuoi vedere che ci riescono a farlo liberare? con tutta sta pubblicitá che je state a fare, i poveri magistrati, di Milano gli daranno la detenzione domiciliare , tanto per stare " quiet" sennó sai gli hashTag. Io spero di nó, perlomeno uno lasciatelo a marcire, il gioco é sempre stato cosi, due fuori uno dentro, stavolta é toccato a quello giusto; ricattatore, arrogante, sbruffone, bisessuale, e bugiardo. N.B. i due che l´hanno scampata sono politici italioti o ex.

QUICKMAP