In un film il riscatto di Carmelo Zappulla: «Io, innocente in fuga»

di Luca Visconti

Partiranno domani da Siracusa, per poi arrivare nella Piana del Sele, le riprese de «Il ragazzo della Giudecca», secondo film del regista salernitano Alfonso Bergamo. Una pellicola che racconta la vicenda giudiziaria degli anni '90 che sconvolse la vita del cantante siciliano, ma napoletano di adozione, Carmelo Zappulla, arrestato con l’accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso e omicidio, dopo le rivelazioni di alcuni pentiti. Scagionato dopo 22 giorni di isolamento, fu rinviato a giudizio con la richiesta di ergastolo, ma decise di darsi alla latitanza. Solo dopo quattro anni il lieto fine dell’assoluzione. La sceneggiatura, trae ispirazione dagli atti del maxiprocesso che lo ha visto imputato e dalla sua autobiografia «Quel ragazzo della Giudecca. Un artista alla sbarra».



«Da vent’anni coltivavo il sogno di un film che parlasse della mia vicenda - confida Zappulla - Ero stato contattato anche da altri registi per piccole produzioni, ma mai nulla di importante».





Sabato 14 Marzo 2015, 23:57 - Ultimo aggiornamento: 15 Marzo, 19:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2015-03-16 08:29:00
ma cosa dici pienaaaaaaaaaaaaaa basta con questi soprusi per fare carriera mettono dentro pure il papa e poi dopo 10 anni si sono sbagliati e manco scusa chiedono se si deve arrestare un cristiano bisogna avere prove certe non per sentito dire o tutti gli omissis che mettono per non darti adito a difenderti BASTAAAAAAA arrestate prima di tutti i ladri politoci che ci hanno portato al degrado totale. infatti solo dio può giudicare non un altro essere umano infatti loro si sostituiscono al creatore e ti distruggono la vita
2015-03-15 21:10:00
X MISCREDENTE ....caro amico il fatto che questo signore sia stato assolto..come lo fu a suo tempo ENZO TORTORA non esclude comunque al cento per cento la colpevolezza!! certo per la giustizia umana è innocente!!!..ma è fallibile!!!..quella divina no!!..ed è l'unica verità!!!..e poi i FILM servono solamente a distorcere la realtà,,e spesso finiscono per disorientare di più l'opinione pubblica..come è successo con quello che racconta l'odissea giudiziaria del grande presentatore genovese contestato perfino dalla sua famiglia......che lo ha definito osceno!!!
2015-03-15 19:33:00
Una persona assolta in Cassazione per non aver commesso il fatto ha il diritto di urlare a tutti la sua innocenza anche facendo un film.. In questo caso parliamo di Carmelo Zappulla ma io vi ricordo un esempio che vale per tutti: Il compianto Enzo Tortora.
2015-03-15 14:57:00
INNOCENTE???... .. solo DIO può sapere la verità!!....... è assurdo consentire ad un soggetto assolto per reati gravi..di essere protagonista VITTIMA in un FILM al solo scopo di riabilitarlo e magari gettare ombre sulla MAGISTRATURA.. la vicenda giudiziaria di questo cantante è un fatto privato...e basta!!!!

QUICKMAP