Alla Federico II il primo food contest sul colesterolo.

È innovativa ed in pieno stile web 2.0, l’iniziativa promossa dall’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II, in collaborazione con l’Associazione Italiana Food Blogger (A.I.F.B.), per promuovere la sana alimentazione.



Food- contest periodici e continuativi a cui possono partecipare i possessori di blog dedicati alla cucina e all’alimentazione, soci e non soci dell’Associazione, sulla base di un regolamento identificato dalla commissione scientifica composta dai professionisti dell’Azienda, secondo l’argomento di volta in volta prescelto. Si tratta del progetto “Azienda Ospedaliera Universitaria e Food Blogger: insieme per la salute. La ricetta giusta per il tuo benessere” che intende favorire un’alimentazione sana non “medicalizzata”, dimostrando che è possibile perseguire il benessere in cucina, sia attraverso ricette per un’alimentazione “sana per i sani”, sia con un’alimentazione “sana specifica per patologie” (es. colesterolo, celiachia, obesità, diabete, rischio cardiovascolare..).



Il gioco e la creatività ai fornelli sono, quindi, i benvenuti, purché si rispettino poche e semplici regole. L’argomento cui è dedicato il primo contest è il colesterolo “cattivo”. Quali sono gli ingredienti da privilegiare e quali da evitare è indicato nel regolamento, redatto sulla base delle evidenze scientifiche, dalla commissione costituita da un team multidisciplinare di professionisti dell’Azienda: Pietro Forestieri, Paolo Rubba, Maria Triassi, Bruno Trimarco, Annamaria Colao, Antonio Colantuoni, Adriana Franzese, Fabrizio Pasanisi, Gabriele Riccardi, Pasquale Strazzullo, Michele Marzullo, Ersilia Troiano.

Il regolamento e le informazioni di approfondimento sono pubblicate in una sezione dedicata del web magazine dell’Azienda, Area Comunicazione, (http://areacomunicazione.policlinico.unina.it/foodblogger/).

“Realizzare iniziative per migliorare gli stili di vita della popolazione attraverso il coinvolgimento attivo dei cittadini, proponendo la condivisione di soluzioni e limitando l’uso di messaggi prescrittivi, risponde agli attuali bisogni della popolazione ed alla missione istituzionale dell’Azienda che, attraverso l’integrazione tra assistenza, didattica e ricerca, intende contribuire al progressivo miglioramento della salute della collettività”, sottolinea Giovanni Persico, direttore generale dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II.

Gli autori delle ricette più salutari saranno invitati a partecipare ad un evento formativo organizzato dall’Azienda sul tema dell’alimentazione. Le ricette idonee saranno raccolte in un pamphlet, scaricabile gratuitamente on line, con l’obiettivo di darne massima diffusione.

“Il percorso formativo pensato per i food blogger rappresenta la conclusione di un circuito virtuoso di promozione della salute progettato dal Policlinico Federico II ed intende essere l’inizio di un modo diverso di fare prevenzione, attraverso una maggiore consapevolezza di tutti gli attori coinvolti nel processo di conoscenza, sperimentazione e diffusione delle abitudini alimentari”, aggiunge Natale Lo Castro, direttore amministrativo dell’Azienda Federico II e dell’Unità Operativa Complessa Gestione Risorse Umane, a cui afferisce lo staff dedicato alla formazione.

In sintesi, stop alle prescrizioni, il più delle volte inefficaci, si dà il via alle soluzioni. Per mangiare sano non è necessario rinunciare al gusto né essere chef pluristellati. È fondamentale, quindi, diffondere una sana cultura alimentare, in cui il rigore scientifico e la correttezza metodologica incontrino il gusto ed il piacere della buona tavola, la ricerca dell’equilibrio nutrizionale, la creatività e la sperimentazione in cucina.







“Individuare soluzioni semplici e replicabili per rimuovere gli ostacoli all’adozione di più sani stili di vita. È questo l’obiettivo dell’iniziativa che, attraverso la condivisione delle esperienze ed il coinvolgimento attivo dei food blogger, utilizza un modello di comunicazione partecipativo e di integrazione delle competenze”, precisa Alessandra Dionisio, responsabile Area Comunicazione dell’AOU Federico II.

Ai food blogger il compito di realizzare ricette (primi, secondi, contorni, dolci, special kids) originali, replicabili, equilibrate dal punto di vista nutrizionale e le cui materie prime siano facilmente rintracciabili. Saranno, inoltre, preferite ricette che, attraverso l’utilizzo dei metodi e dei materiali più idonei per la cottura degli ingredienti scelti, preservino al massimo il valore nutritivo e le caratteristiche organolettiche delle materie prime.

“L’impegno dell’Associazione Italiana Food Blogger è diffondere la cultura della buona e sana cucina. Perché una cucina sana può e deve essere anche buona, appetitosa e divertente. Partecipare al progetto di promozione della salute della più grande Azienda ospedaliera campana consentirà ai blogger di accrescere la propria consapevolezza nell’uso degli ingredienti, migliorando le proprie competenze. Inoltre, tutti i partecipanti all’evento formativo, in base ad un accordo tra l’Associazione e Ballarini, azienda che produce strumenti di cottura antiaderenti realizzati con tecnologia made in Italy, saranno omaggiati di un set di prodotti finalizzati ad una cottura sana e leggera”, sottolinea Fabio D’Amore, vice presidente dell’A.I.F.B.

“Ballarini, da sempre, promuove prodotti e progetti volti a sensibilizzare la popolazione verso un corretto stile alimentare ed è quindi è per noi un piacere e un onore partecipare a questa importante ed innovativa iniziativa di promozione della salute”,aggiunge Alessia Gorni Silvestrini, responsabile comunicazione Ballarini.

L’attenzione per l’alimentazione è oggi più che mai rilevante. Gli obiettivi di programmazione 2014 -2020 della politica comunitaria intendono, infatti, promuovere la salute come situazione di benessere globale, di autonomia ed autodeterminazione, con particolare attenzione agli stili di vita. L’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II è impegnata su questo tema anche in Europa e coordina il Reference Site “Invecchiamento attivo ed in buona salute”, nell’ambito delle cui attività è contemplato anche l’attuale coordinamento del sottogruppo “Nutrizione”.

Mercoledì 18 Giugno 2014, 16:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP