Abruzzo, catturato e “battezzato” l'orsetto impertinente: si chiamerà Juan Carrito

Domenica 23 Maggio 2021 di Manlio Biancone
Abruzzo, catturato e battezzato l'orsetto impertinente: si chiamerà Juan Carrito

Juan Carrito. Così è stato chiamato l’orso impertinente di mamma Amarena, dopo essere stato catturato e munito di radiocollare. La conferma arriva direttamente da Luciano Sammarone, direttore del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise che da più di un mese seguiva con i guardiaparco le incursioni di questo orsetto.

L’altra notte, dopo essere stato catturato con un narcotico, è stato dotato di radiocollare e "battezzato". Da giorni l'animale si aggirava tra Celano, Carrito e Pescina alla ricerca di cibo e aveva tentato di sfondare anche la vetrina di un’abitazione dove dormiva un anziano che per difendersi ha lanciato anche dei petardi.

All'orsetto per catturalo è stata sparata, con un fucile, una siringa con narcotico alla presenza di due veterinari che sono intervenuti prontamente per applicare il collare e poi lasciarlo libero. « E’ tradizione- aggiunge il direttore- che all’animale venga messo il nome del luogo dove è stato catturato e cioè Carrito e poiché ci è sembrato un nome spagnolo abbiamo pensato di aggiungere Juan, una variante spagnola del nome Giovanni. Tra l’altro approfitto per fare i complimenti agli abitanti di questa frazione ma anche a quelli di Ortona dei Marsi e di Aschi che hanno saputo adattarsi alla presenza dell’orso». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA