I proprietari escono per fare gli auguri, i ladri svaligiano la villa. Furto da 40mila euro

Sabato 2 Gennaio 2021 di Alfredo d'Alessandro
I proprietari escono per fare gli auguri, i ladri svaligiano la villa. Furto da 40mila euro

Costosi orologi, gioielli e forse anche altri oggetti di valore: è un furto dal bottino ingente, almeno 40.000 euro, quello messo a segno la sera di San Silvestro nella villa della titolare di una parafarmacia di Chieti. Un colpo studiato nei dettagli, con i ladri attenti a non lasciare tracce e che, probabilmente, hanno seguito la vittima ed hanno atteso che uscisse di casa per poter agire pressochè indisturbati, nonostante l'impianto di allarme.

E' successo nel tardo pomeriggio: la proprietaria, che si era assentata poco dopo le 18 per le ultime compere e per fare gli auguri alla madre, quando è tornata, intorno alle 21, si è subito insospettita poichè ha trovato la porta del garage aperta e la luce accesa ma non c'era alcun segno di effrazione e ciò lascia pensare che i ladri potrebbero aver usato uno scanner che intercetta il radiocomando. A quel punto, spaventata e temendo che i ladri fossero ancora dentro casa, ha telefonato al 113 e quando sul posto è arrivata una pattuglia della Volante, è entrata in casa insieme ai poliziotti.

 

Aggredito dal branco, i pugni gli fratturano la mandibola: i quattro picchiatori riconosciuti grazie a Istagram

 

 

Nella cassaforte a muro, che i ladri hanno provato a bucare ma che forse è stata aperta con le chiavi, non c'era più nulla: spariti due Rolex e due bracciali con brillanti e rubini. In realtà il forziere a vista sembrava intatto e solo quando è stato aperto ci ci è accorti che era vuoto. Ma i malviventi, che sapevano come muoversi e che hanno rovistato anche in altre stanze, temendo di poter essere indentificati, hanno disattivato le telecamere del sistema di videosorveglianza ed hanno rubato l'hard disc contenente le immagini che vi sono registrate. Su posto, oltre alla Volante, è intervenuta anche la Polizia Scientifica per i rilievi e per trovare eventuali impronte e tracce utili, mentre solo facendo l'inventario si potrà stabilire con precisione ciò che è stato portato via.

 La villa, che non si trova in una zona particolarmente isolata, era stata già oggetto di un raid ma in quella occasione non era stato portato via nulla e tuttavia i malviventi avevano sfregiato quadri e mobili. Le indagini non si annunciano facili: orologi e brillanti di solito vengono ceduti dai ladri a ricettatori che provano a piazzarli. E' verosimile, invece, che i ladri abbiano studiato il colpo nei dettagli, che fossero in possesso di informazioni utili e sapessero bene come muoversi una volta all'interno della casa, che è piuttosto grande oltre che protetta da un antifurto che a quanto pare si è attivato ma che probabilmente, solo a causa di un disguido, ha consentito ai ladri di fuggire col bottino.

 

Ultimo aggiornamento: 10:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA