Assalto dei ladri in casa, rubata valigia di gioielli. «Erano tutti i miei ricordi»

Assalto dei ladri in casa, rubata valigia di gioielli. «C'erano tutti i miei ricordi»
Assalto dei ladri in casa, rubata valigia di gioielli. «C'erano tutti i miei ricordi»
di Francesco Marcozzi
Domenica 29 Maggio 2022, 09:48
4 Minuti di Lettura

«Sono disperata, tutti i miei gioielli rubati in un minuto e pensare che ero stata molto attenta nel nasconderli in un armadio, peraltro chiuso, e invece i ladri sono andati a frugare proprio lì e hanno trovato la valigia, hanno portato via solo quella, evidentemente l’hanno aperta e hanno capito che il bottino era ingente e bastava così, anche se ormai avevano messo a soqquadro tutta la casa». È lo sfogo di una donna sui social. Abita nel quartiere Annunziata, a Giulianova, in provincia di Teramo, e, nel tornare a casa, ha dovuto fare i conti con l’assalto dei ladri che le avevano portato via tutti i gioielli e i ricordi di cerimonie: valore superiore ai diecimila euro.

I ladri svuotano azienda di ponteggi: è la seconda volta


LA DENUNCIA Ieri mattina donna si è presentata in caserma dai carabinieri per denunciare l’accaduto. Da quello che si è appreso, almeno due i ladri, per entrare in casa si sono dovuti arrampicare fino al secondo piano, forzare la finestra del bagno ed entrare in casa. La cosa ha ricordato episodi analoghi avvenuti nei mesi scorsi proprio nel quartiere Annunziata e ancora di più la lunga scia di furti, per tante notti, nel quartiere di Villa Pozzoni fino a quando i carabinieri sono riusciti ad identificare un furgone con il quale la banda operava riuscendo a identificarne i componenti. Torna l’allarme furti? È quello che si chiedono i cittadini i quali hanno commentato negativamente l’accaduto sui social soprattutto in vista dell’estate quando spesso e in molti, uscendo di casa la sera lasciano qualche finestra aperta. «È qualcosa che non bisogna fare», ha ripetutamente detto il tenente colonnello Vincenzo Marzo, in attesa di essere trasferito a settembre in Umbria (al suo posto arriverà il capitano Nicolò Morandi, 37 anni, proveniente da Randazzo, Sicilia). Il comandante Marzo aveva chiesto ed ottenuto che per un periodo che ci fosse una seconda pattuglia a vigilare di notte in città, ma questo è un servizio attualmente saltuario e la situazione dovrebbe cambiare con l’estate. Intanto la Compagnia di Giulianova è stata la prima a poter ottenere l’uso del taser la pistola che sprigiona una carica elettrica che immobilizza il malvivente anche se attualmente non è stata mai usata, ma presto entrerà nella disponibilità delle pattuglie. Niente da fare, invece per i vigili urbani, nemmeno per quelli che hanno svolto un apposito corso, superandolo, per poter fare uso delle armi e le prime che avrebbero avuto in dotazione sarebbero state quelle con spray urticante, ma per ora un niente di fatto. Per regolamento, se non armati, gli agenti della polizia municipale non possono fare servizio dopo le ore 23, per cui sul territorio rimangono soltanto i carabinieri.

Giulianova, ristoratore sventa il furto del Rolex d'oro e mette in fuga il ladro


I CONTROLLI E c’è dell’altro. È di ieri la comparsa sui social di un noto gruppo di vigilantes la richiesta di poter avere un agente con esperienza, come dire che ormai manca personale in tutte le varie situazioni e non solo nei bar, alberghi e chalet a mare come avvenuto finora. E questo sicuramente non aumenta la tranquillità dei cittadini.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA