Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Il sindaco De Martinis si laurea a 52 anni: «L’avevo promesso a mio padre»

Mercoledì 20 Luglio 2022 di Teodora Poeta
Il sindaco De Martinis si laurea a 52 anni: «L avevo promesso a mio padre» (foto Armando Di Antonio)

TERAMO Ha mantenuto la promessa che anni fa aveva fatto a suo padre, al quale ha dedicato la tesi e, tenendo fermo quell’impegno, ieri, il sindaco di Montesilvano, nonché presidente della Provincia di Pescara, Ottavio De Martinis, a 52 anni è riuscito a laurearsi in Scienze Politiche all’Università di Teramo. Un traguardo che sognava da tempo, da quando 18 anni fa aveva finito tutti gli esami universitari. Dopodiché, però, ad un passo dalla laurea, ha mollato per dedicarsi prima al lavoro, quello nella Polizia, poi alla carriera politica, con il rammarico del padre deceduto sette anni fa quando stava per riprendere gli studi per terminare. «La mia storia universitaria ha avuto diverse tappe – racconta De Martinis - Quando, però, nel 2015 è scomparso papà a causa di un infarto per me è stato difficile e mi sono bloccato di nuovo nel momento in cui avevo deciso di ricominciare. Questa laurea la dedico a lui ed è per questo motivo che oggi sono ancora più felice».


Ad ascoltarlo, nella facoltà mentre discuteva la tesi in Istituzioni di diritto pubblico su “La Provincia tra previsione, attuazione e prospettive di riforma”, ieri, c’erano la compagna Ornella, le sue tre figlie (Giulia, Alice e Serena) e sua madre Rosa. A sorpresa è arrivato anche il capo di gabinetto del Comune di Montesilvano, suo grande amico, che non è voluto mancare in una giornata così importante. «Inizialmente il titolo della mia tesi era diversa – spiega il sindaco - poi l’ho reso confacente alla mia carriera». E così De Martinis ha scelto come argomento la Provincia, partendo dagli albori, sin dall’epoca romana, per arrivare ai giorni nostri, quelli che lui ben conosce e che spera possano ridare lustro a un ente da sempre avversato. La festa di laurea con gli amici non è stata ancora organizzata. A sorpresa le figlie, subito dopo la proclamazione, gli hanno fatto indossare la corona d’alloro.

«L’aspettavamo da tanto questo momento, è una laurea meritata», dice felicissima la compagna Ornella. In lacrime mamma Rosa, 72 anni, che ha avuto un pensiero per suo marito che tanto avrebbe desiderato assistere alla discussione della tesi del figlio Ottavio, così come una zia paterna, Lucia, che solo all’ultimo minuto è stata avvisata dal nipote per scaramanzia, ma non è potuta essere presente, ha detto, invece: «Sono orgogliosa di mio figlio e di tutto quello che ha fatto e che sta facendo. Suo padre ci teneva tantissimo alla laurea ed è bello che lui ci sia riuscito». Una giornata che tutta la famiglia aspettava, vissuta con loro e terminata con una cena a Roseto.

Ultimo aggiornamento: 10:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA