Tragedia a Montesilvano, medico muore davanti ai bagnanti

Domenica 20 Giugno 2021
L'ambulanza dei soccorsi a Montesilvano (Foto Fabio Urbini)

Tragedia al mare di Montesilvano, intorno alle 10. Un uomo di 66 anni, il noto medico Paolo Piscione, è morto sotto gli occhi dei parenti e di molti altri bagnanti  allo stabilimento balneare Tamanaco, nei pressi dei Grandi Alberghi. A nulla sono valsi i tentativi di soccorso dai bagnini della società Angeli del Mare e poi le manovre di rianimazione da parte del personale del 118 intervenuto con un'ambulanza e che a lungo gli ha praticato il massaggio cardiaco.

In spiaggia raccontano che l'uomo stava nuotando e non si sa cosa possa essergli successo. Sono dunque da accertare le cause del decesso, se si sia trattato di annegamento o se la causa primaria sia stata un malore. Il corpo della vittima è adagiato sull'arenile, davanti agli ombrelloni, in attesa dell'arrivo del pm di turno da Pescara. Grande sgomento da parte di tutti i presenti e del personale dello stabilimento e di quanti hanno assistito alla scena dagli stabilimenti balneari vicini. Sul posto anche i carabinieri di Montesilvano. In Abruzzo è la prima tragedia in spiaggia per l'estate 2021.

Ultimo aggiornamento: 20:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA