Covid, Marcella muore a 62 anni: stava superando la malattia, poi la crisi respiratoria

Martedì 4 Maggio 2021 di Tito Di Persio
Covid, Marcella muore a 62 anni: stava superando la malattia, poi la crisi respiratoria

Covid, a  perdere la vita nel reparto di Terapia intensiva del Mazzini di Teramo, Margherita, (per tutti Marcella) Baiocchi, 62 anni compiuti da poco di Notaresco, in provincia di Teramo. La donna da tempo combatteva contro un brutto male. Comunque la sua condizione di salute non era grave, anzi stava sconfiggendo la malattia. Una ventina di giorni fa, e non è chiaro come si sia stata contagiata, dal momento che prestava molta attenzione, ha iniziato ad avvertire i primi sintomi: un persistente febbricola. Allora il medico curante le consiglia allora di sottoposi al tampone: ed è il risultato è stato positivo. Tre giorni dopo, anche il marito inizia ad avvertire gli stessi sintomi, e al test risulta positivo. Per alcuni giorni, entrambi i coniugi, tranne i tradizionali sintomi, non avevano avuto grossi problemi.

Teramo, Santina stroncata dal Covid a 66 anni: si era sentita male Venerdì santo

Questo fino alla scorsa settimana, quando improvvisamente, durante la notte, la 62enne, ha una forte crisi respiratoria. Allora, il marito allerta il 118, e un’ambulanza la trasporta all’ospedale teramano, dove viene subito intubata e ricoverata in terapia intensiva. Ieri mattina, purtroppo, Marcella ha perso la sua battaglia. La notizia della sua perdita, ovviamente, ha scosso tutta la cittadinanza. La donna era molto conosciuta, stimata e ben voluta. «La mia comunità ha pagato un prezzo troppo alto per il Covid», afferma il sindaco Diego Di Bonaventura. Poi ricorda che in meno di un anno il virus ha ucciso tre 60enne. Il primo è stato il veterinario della Asl Eraldo De Santis. Lo chiamavano tutti “La roccia”. Aveva 65 anni e nessuna patologia pregressa.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA