Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Muore sulla Maiella per salvare il suo cane: precipita per 15 metri davanti alla fidanzata. Deceduto anche l'husky

Domenica 10 Luglio 2022
Muore sulla Maiella per salvare il suo cane: volo di 15 metri davanti alla fidanzata. Deceduto anche l'husky

Muore per salvare il suo cane.  È successo sulla Maiella dove l'amore profondo verso il suo husky ha spinto il padrone a esporsi a rischio estremo pur di recuperarlo: è volato in un crepaccio di 15 metri. L’escursionista - Marco Ferretti, 36 anni di Montesilvano, in provincia di Pescara - con il cane e la fidanzata erano partiti dal Rifugio Pomilio, ma quando si sono trovati lungo il sentiero, che si trova sotto l’anfiteatro delle Murelle, nel tratto di passaggio obbligato dove è presente un cavetto di acciaio di sicurezza, perché si trova sopra un salto di roccia pericoloso sul lato sinistro, il 36enne per recuperare l’husky caduto, è precipitato nel vuoto.

L’escursionista è finito nella scarpata dopo un volo di circa 15 metri. A chiamare il Soccorso Alpino e Speleologico abruzzese è stato un ragazzo che ha assistito alla scena agghiacciante, insieme ad altri testimoni presenti sul luogo dell’incidente. Subito sono intervenuti i tecnici del Soccorso Alpino con i sanitari del 118, a bordo dell’elisoccorso che è decollato dall’aeroporto di Pescara. Contemporaneamente sono partite anche due squadre di terra del Soccorso Alpino di Penne e Chieti

Purtroppo giunti sul posto i sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’escursionista: vani i tentativi di rianimarlo. La salma è stata recuperata e trasportata all’ospedale di Pescara, mentre la ragazza è stata riaccompagnata al Rifugio Pomilio e solo dopo è stata informata del decesso del fidanzato. E' in forte stato di choc.
Il Soccorso Alpino è riuscito a recuperare anche l’husky, grazie all’intervento dell’elisoccorso, che lo ha trasportato in aeroporto, e affidato alle cure dei veterinari, ma poco dopo l'animale è morto a causa dei gravi traumi.

Ultimo aggiornamento: 20:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA